Sojern rivela il primo rapporto sullo stato del marketing delle destinazioni 2024 nel suo genere

Dai un'occhiata alle ultime tendenze e sfide del settore per gli operatori di marketing di destinazione e utilizza queste informazioni per prepararti alla pianificazione per il 2024 e oltre.

Avatar

Sojern, la principale piattaforma di marketing digitale creata per i viaggi, è lieta di annunciare il lancio del rapporto "State of Destination Marketing" per le organizzazioni di marketing di destinazione (DMO). Questo rapporto unico nel suo genere, prodotto attraverso una partnership tra Sojern e Digital Tourism Think Tank (DTTT) e supportato da Brand USA, Destination Canada e dalla European Travel Commission, fa luce sulle ultime tendenze e sfide del settore.

Basato sugli approfondimenti di quasi 300 DMO, dipartimenti governativi ed enti turistici affiliati in tutto il mondo, esplora strategie di marketing efficaci per coinvolgere i viaggiatori e offre uno sguardo al futuro del marketing delle destinazioni. Sojern ha commissionato questo rapporto per garantire che i suoi clienti in destinazioni globali abbiano accesso alle informazioni di marketing più complete.

Il rapporto ha rilevato che l’incertezza economica, l’inflazione e il costo della vita stanno avendo un impatto significativo sulle strategie, con oltre il 50% degli intervistati che le considera aree che richiedono un’attenta pianificazione. "Mentre il settore dei viaggi subisce una rapida trasformazione, continuiamo a impegnarci a consentire alle destinazioni di affrontare questi cambiamenti in modo efficace", ha affermato Noreen Henry, Chief Revenue Officer di Sojern. marketing, sottolineando anche l'importanza di promuovere un turismo sostenibile e diversificato e di soddisfare il crescente desiderio dei consumatori di esperienze uniche. Lavorare con partner strategici basati sulla tecnologia come Sojern garantisce il successo in un ambiente sempre più dinamico e competitivo."

Adottare l’intelligenza artificiale (AI) e rivoluzionare le DMO 

L’intelligenza artificiale sta rivoluzionando il marketing e avrà un’influenza enorme sul modo in cui le destinazioni vengono commercializzate dai viaggiatori. Secondo i risultati, le DMO prevedono che l’impatto dell’intelligenza artificiale sarà più pronunciato nella creazione di contenuti, con quasi la metà (49%) che prevede un impatto significativo. Un numero crescente di strumenti di intelligenza artificiale stanno trasformando i processi creativi, dai contenuti di lunga durata ai post sui social media.

Inoltre, il 40% delle DMO vede un potenziale significativo nell’intelligenza artificiale per l’analisi predittiva e la previsione, il 38% per l’analisi e l’interpretazione dei dati e il 37% per la personalizzazione dei contenuti di marketing. Tuttavia, il 71% è attualmente meno fiducioso e vede uno scarso impatto potenziale nella capacità dell’intelligenza artificiale di modellare la creazione di web, app e piattaforme da parte dei propri team, e il 63% nel marketing conversazionale. Le DMO percepiscono l'impatto minore quando si tratta di intelligenza artificiale sulla creazione e ottimizzazione delle campagne (29%), sui media creativi (25%) e sulla creazione di web, app e piattaforme (25%).

 

Dare priorità agli investimenti nei media digitali a pagamento poiché Meta domina 

Il 96% (%) delle DMO sta effettuando investimenti significativi nei media a pagamento come componente essenziale per raggiungere i propri obiettivi di marketing. In particolare, il 58% adotta un approccio sempre attivo, investendo tutto l’anno, mentre il 38% investe stagionalmente e solo il 21% investe quando si presentano opportunità specifiche. La pubblicità sui social media mantiene la sua importanza, così come il Search Engine Marketing (SEM), con il 96% e il 95% delle DMO che li valuta rispettivamente con un'importanza alta o media.

I formati di canale più importanti comprendono il 94% di pubblicità nativa o contenuti sponsorizzati, l’85% di pubblicità display e video e il 78% di annunci video in-stream. Inoltre, la Connected TV (CTV) si dimostra promettente, con più della metà degli intervistati che la considera di importanza medio-alta.

Instagram e Facebook rimangono le piattaforme più importanti quando si tratta di dare priorità agli investimenti nei media e nei contenuti, con rispettivamente il 45% e il 35% di tutti gli intervistati che classificano i canali di Meta come il loro canale di maggiore importanza. Sebbene TikTok sia diventato un fenomeno globale, gli investimenti nei media non sono ancora cresciuti al livello che alcuni potrebbero aspettarsi, con solo il 5% che lo considera il canale più importante.

Strategie in evoluzione su dati e privacy

Il 54% degli intervistati ha affermato che i dati forniscono il massimo valore nella pianificazione del marketing. I dati demografici (88%) sono utilizzati più frequentemente per orientare le decisioni, seguiti dai dati comportamentali (79%) . Tuttavia, la maggiore dipendenza dai dati comporta anche delle sfide. Considerati che i tre ostacoli più urgenti al successo sono la mancanza di integrazione dei dati tra i canali (52%), l’elevato costo di acquisizione dei dati (46%) e l’accesso limitato a dati di qualità (42%), diventa chiaro il motivo per cui i dati demografici attualmente servono come proxy principale per il processo decisionale nel marketing digitale.

Con la deprecazione dei cookie di terze parti da parte di Google prevista per la metà del 2024, il 37% ha segnalato un impatto significativo, mentre il 15% degli intervistati ha affermato che questi cambiamenti hanno un piccolo impatto sulle loro attuali strategie. Le DMO stanno adottando misure per mitigare gli effetti di questi cambiamenti sulla privacy dei dati, con il 60% che prevede di concentrarsi sui contenuti social e il 58% che dà priorità all’ottenimento di più dati di prima parte. Il rapporto ha rilevato che l’incapacità di tracciare i dati giusti è un problema significativo, dato che l’importanza di ottenere dati di prima parte è ora più alta che mai. Le DMO possono trarre vantaggio dall'attuale attenzione ai dati demografici e alle sfide relative ai dati collaborando con un esperto di marketing di viaggio di fiducia che offre dati di alta qualità che possono essere perfettamente integrati e attivati ​​su tutti i canali e dispositivi.

Dare priorità agli obiettivi ambientali e sociali 

Le DMO stanno adattando le loro strategie in risposta a tendenze quali sostenibilità, diversità, equità e inclusione. Le DMO europee sono all’avanguardia nel dare priorità alla sostenibilità ambientale (62% per il cambiamento climatico, 56% per la biodiversità) rispetto a quelle canadesi (29% per il cambiamento climatico, 24% per la biodiversità) e statunitensi (8% per il cambiamento climatico, 33% per la biodiversità). .

Molte DMO stanno enfatizzando sia la diversità sociale che la sostenibilità nelle loro strategie, con dati che mostrano che il 42% di tutti gli intervistati dà priorità all’uguaglianza di genere, e il 45% delle DMO europee e il 40% di quelle statunitensi danno fortemente priorità all’accessibilità per i visitatori con disabilità. Circa il 35% di tutti gli intervistati ha affermato che le strategie specifiche per LGBTQ+ (ovvero l'orientamento sessuale) hanno una forte priorità, con un'importanza simile (34%) attribuita alla promozione della diversità sociale ed economica.

 

Abbracciare le priorità del marketing cooperativo

Il 780% delle DMO globali sta investendo attivamente in campagne di partner di settore, o marketing cooperativo, un approccio collaborativo in cui le DMO collaborano con le parti interessate delle imprese locali per promuovere le destinazioni di viaggio.

Le motivazioni per le campagne cooperative includono l'aumento degli investimenti di marketing complessivi (58%), l'espansione della portata del pubblico (54%) e la condivisione dei costi (46%). In particolare, il 70% delle DMO sta abbracciando attività di campagne di marketing “full funnel”. Poiché il settore dei viaggi continua a cambiare, le DMO devono rimanere adattabili, concentrarsi sui dati e coltivare solide capacità con le loro strategie di marketing della destinazione.

Informazioni

Sojern è una piattaforma leader nel marketing di viaggi progettata per stimolare la crescita e la redditività del settore dei viaggi. La Sojern Travel Marketing Platform è un insieme di software e servizi di facile utilizzo che offre informazioni impareggiabili sui viaggiatori, pubblico intelligente, attivazione e ottimizzazione multicanale e un'esperienza connessa per gli ospiti, tutto in un unico posto. Più di 10.000 operatori di marketing di viaggi si affidano ogni anno alla nostra piattaforma per trovare, attrarre, convertire e coinvolgere i viaggiatori. Fondata nel 2007, Sojern ha sede a San Francisco, California, con team nelle Americhe, Europa, Medio Oriente, Africa e Asia Pacifico.