8 minuti di lettura

50 statistiche sul settore degli affitti per le vacanze a cui non crederai

In questo articolo abbiamo curato un elenco delle 50 statistiche più illuminanti che raccontano lo stato del settore degli affitti per le vacanze e le abbiamo raggruppate per una facile navigazione.

Avatar

Jordan Hollander in Affitti per le vacanze

Ultimo aggiornamento Maggio 09, 2024

descrizione dell’immagine

Probabilmente non abbiamo bisogno di dirti che le case vacanze svolgono un ruolo importante nell’ecosistema dei viaggi al giorno d’oggi. Airbnb e i suoi colleghi hanno mostrato ai proprietari di case che i loro immobili potevano essere monetizzati vendendo stanze ad affittuari a breve termine come gli hotel e hanno creato un mercato completamente nuovo per i viaggi poiché le case vacanza sono diventate presto disponibili alle masse a breve termine.

Gli affitti per le vacanze sono popolari in tutto il mondo, dai mercati urbani a quelli rurali, e spaziano da piccole case ad appartamenti fino a complessi sontuosi

Ciò che era iniziato come un prodotto di nicchia per riunioni di famiglia o vacanze con gruppi di amici è diventato mainstream, con siti di prenotazione come Airbnb, Vrbo e Booking.com che offrono milioni di proprietà in affitto per le vacanze in tutto il mondo. Ma quanto è grande il settore degli affitti per le vacanze? Dove andrà il settore nel futuro? E come è andata durante la pandemia? Preparati per 50 statistiche strabilianti sul settore degli affitti per le vacanze che ti mostreranno quanto sia davvero enorme questo segmento dell'industria dei viaggi.

Panoramica del settore delle case vacanze

L’ospitalità è una delle industrie più antiche del mondo, ma gli affitti per le vacanze rappresentano un settore più nuovo nel settore dei viaggi. Diamo uno sguardo al settore degli affitti per le vacanze, dalle entrate che genera al numero di ospiti che include.

  1. Quanto è grande il settore degli affitti per le vacanze? Si stima che il fatturato totale del settore degli affitti per le vacanze negli Stati Uniti raggiungerà i 19,7 miliardi di dollari nel 2024, rispetto ai 19,4 miliardi di dollari del 2023.

  2. Gli affitti per le vacanze sono in aumento. Con un tasso di crescita costante anno su anno del mercato degli affitti per le vacanze, il settore statunitense degli affitti per le vacanze dovrebbe superare la soglia dei 20 miliardi di dollari nel 2025.

  3. In confronto, secondo le previsioni degli esperti, il settore alberghiero statunitense avrebbe raggiunto i 197 miliardi di dollari di entrate nel 2023, quindi gli affitti per le vacanze rappresentano ancora solo una piccola fetta della torta del settore alberghiero.

  4. A livello globale, il settore delle case vacanze è sulla buona strada per generare poco più di 100 miliardi di dollari nel 2024, e si prevede che continuerà a crescere del 3% fino al 2028.

  5. Gli europei adorano le case vacanze; le prenotazioni di case vacanze in Europa rappresentano oltre un terzo del fatturato globale derivante dalle case vacanze.

  6. Ci sono molti fan delle case vacanze là fuori; circa 62 milioni di persone soggiorneranno in case vacanze negli Stati Uniti nel 2024.

Gulf Shores, in Alabama, è uno dei mercati di case vacanze più popolari negli Stati Uniti. Fonte

  1. Si prevede che le tariffe notturne per gli affitti per le vacanze aumenteranno nel 2023 rispetto al 2022, segnalando che questo settore dell’industria ricettiva è sano e competitivo.

  2. Secondo la società di dati di settore AirDNA, l’offerta di case vacanze è cresciuta di oltre il 15% ogni trimestre dal primo trimestre del 2022. In confronto, l’offerta di camere d’albergo è cresciuta di meno del 5%.

  3. Negli Stati Uniti, gli hotel rappresentano ancora l’opzione di alloggio principale, con una quota di mercato dell’85%. La quota di mercato degli affitti per le vacanze, pari al 15%, è quasi il doppio rispetto al 2018, quando solo l’8% della quota di mercato era destinata all’inventario non alberghiero.

  4. Nel 2023 i viaggiatori hanno trascorso 207 milioni di notti in case vacanze negli Stati Uniti.

Le tariffe notturne per le case vacanze variano in modo significativo, da monolocali economici a lussuose case con più camere da letto.

  1. La tariffa media a notte per una casa vacanza negli Stati Uniti era di $ 308 nel 2023. Se ti sembra costoso, tieni presente che la tariffa media a notte varia notevolmente in base alle dimensioni della proprietà. L'ADR per le stanze condivise o private era di $ 97, mentre l'ADR per le case con 3 camere da letto e più grandi era di $ 337.

Ricevi gli ultimi suggerimenti tecnici, tendenze e approfondimenti sugli hotel direttamente nella tua casella di posta una volta al mese

Sei stato iscritto
Formato email non valido
post_faces_combined Unisciti a oltre 50.000 dirigenti dei principali marchi alberghieri del mondo e ricevi gli ultimi approfondimenti direttamente nella tua casella di posta una volta al mese

Tutto sugli ospiti in affitto per le vacanze

  1. Quante persone hanno soggiornato in una casa vacanza? Nel 2023, la penetrazione degli utenti è stata del 18,3%, quindi circa una persona su sei è stata ospite di case vacanze.

  2. Perché i viaggiatori scelgono una casa vacanza? Secondo uno studio del 2016, il motivo principale per cui le persone prenotano una casa vacanza è avere accesso a una cucina, con il 64% degli intervistati che sceglie questo servizio. Il 49% degli intervistati ha inoltre affermato che sceglierebbe una casa vacanza per avere maggiore privacy.

  3. I viaggiatori probabilmente optano anche per una casa vacanza perché desiderano più spazio. La camera media di un hotel è di circa 325 piedi quadrati, mentre una casa vacanza media ne misura più di 1.300. Chi non vuole distendersi e rilassarsi mentre è in vacanza?

  4. Lake Anna, in Virginia, è uno dei mercati più caldi per gli investitori che desiderano acquistare case per le vacanze.

    1. I Millennial adorano le case vacanze! Nel 2023 gli ospiti di età compresa tra 25 e 34 anni rappresentavano il 30% degli ospiti in affitto per le vacanze, mentre gli ospiti di età compresa tra 35 e 44 anni rappresentavano il 27% degli ospiti. Solo l’11,5% degli ospiti delle case vacanze aveva un’età compresa tra 55 e 64 anni.

    2. Gli uomini sono leggermente più propensi a optare per una casa vacanza rispetto alle donne; nel 2023 gli uomini rappresentavano il 55% degli ospiti in affitto per le vacanze e le donne il 45%.

    3. Le case vacanze sono il tipo di alloggio più popolare prenotato dai viaggiatori in cerca di case vacanze, rappresentando circa il 47% del fatturato totale derivante dalle case vacanze nel 2022. Il resto della quota è costituito da appartamenti, condomini e tipologie di proprietà più esclusive.

    4. Ma le case vacanza potrebbero non essere le più popolari a lungo; i millennial prenotano sempre più unità condominiali e questo tipo di proprietà sta registrando una forte crescita anno dopo anno. Si prevede che le entrate del segmento condominiale cresceranno del 5,4% annuo fino al 2030.

    Le unità condominiali stanno diventando sempre più popolari tra gli ospiti in affitto per le vacanze, come questo a Miami Beach.

    1. Gli ospiti delle case vacanze stanno diventando sempre più last minute e prenotano le loro prenotazioni entro 14 giorni dall'arrivo. La società di gestione immobiliare Evolve ha registrato un aumento del 27% delle prenotazioni last minute nell’estate 2023 rispetto alle due stagioni estive precedenti.

Modelli di prenotazione delle case vacanze

Come fanno solitamente le persone a prenotare le case vacanze? Come gli hotel, gli ospiti possono prenotare le case vacanze in molti modi diversi. Tuttavia, i popolari canali di prenotazione delle case vacanze sono leggermente diversi dai canali di prenotazione degli hotel. Impariamo di più sul panorama della distribuzione nel settore degli affitti per le vacanze.

  1. Sebbene siano ancora molti i viaggiatori che prenotano le loro case vacanze per telefono o tramite un agente di viaggio, la stragrande maggioranza delle prenotazioni di case vacanze viene effettuata online . Nel 2024 si stima che il 79% dei ricavi derivanti dalle case vacanze sarà generato online.

  2. Vrbo è una delle OTA più antiche per la prenotazione di alloggi online. Fondata nel 1995, Vrbo (allora nota come Vacation Rentals By Owner) precede Expedia (1996), Booking.com (1996) e Priceline (1997), sebbene sia un po' più giovane di Hotels.com, lanciato nel 1991 come Hotel Rete di prenotazioni. Con l’esplosione delle OTA sono arrivate molte sfide che ora vengono risolte dai software di gestione dei canali che automatizzano tariffe, disponibilità e distribuzione dell’inventario (nonché dei contenuti).

La home page di Vrbo, intorno al 2000

  1. Anche Vrbo non è solo un sito web. All'interno della famiglia di marchi Vrbo (di proprietà del gruppo Expedia), troverai HomeAway, oltre a diversi marchi internazionali come Abritel.fr, FeWo-direkt.de, Bookabach.co.nz e Stayz.com.au.

  2. Quanto è grande Airbnb? A settembre 2020, il sito contava 5,6 milioni di annunci attivi in ​​oltre 100.000 città in tutto il mondo, inclusi Stati Uniti, Europa e tutti i mercati messi insieme. Questi elenchi includono circa 24.000 piccole case, 3.500 castelli, 2.600 case sugli alberi e 140 igloo, quindi non esiste una proprietà Airbnb "tipica". Airbnb funziona anche con oltre 4 milioni di host!

  3. Airbnb è stata quotata in borsa nel 2020, con una valutazione di oltre 100 miliardi di dollari, rendendola la più grande IPO dell’anno. Ciò che ha reso l’IPO dell’azienda ancora più impressionante è che i ricavi dell’azienda sono diminuiti del 30% nel 2020, a causa della pandemia. Airbnb ha generato entrate per 3,4 miliardi di dollari nel 2020, in calo rispetto ai 4,7 miliardi di dollari del 2019.

  4. Se pensi ad Airbnb come a un grande hotel, avresti bisogno di molti addetti alla reception. In media, circa 200 ospiti effettuano il check-in su Airbnb ogni minuto!

  5. Secondo Hostfully , la società di software per case vacanze , per l’host medio di case vacanze, quasi la metà delle prenotazioni (46%) è arrivata da Airbnb nel 2023. Diretta è stata la seconda fonte di prenotazione più alta (19%), seguita da Vrbo (17%).

Oltre 5 milioni di host in tutto il mondo utilizzano Airbnb per commercializzare le proprie proprietà in affitto per le vacanze

  1. Booking.com è un'altra grande piattaforma di case vacanze. Sebbene la maggior parte dell’inventario disponibile su Booking.com sia costituito da camere in hotel e resort, il sito ha riferito che il 32% dei pernottamenti prenotati riguardava “alloggi alternativi” come case vacanza e condomini nel 2022.

  2. Vuoi guardarti intorno? Booking.com vanta una selezione di oltre 6,6 milioni di annunci di case vacanza.

Aziende leader nel settore del noleggio vacanze

Chi sono i grandi attori nel settore delle case vacanze? Il settore alberghiero vanta colossi come Hilton e Marriott, ma i leader nel segmento degli affitti per le vacanze potrebbero essere meno conosciuti dal viaggiatore medio.

  1. Le compagnie alberghiere stanno cercando di entrare nel gioco degli affitti per le vacanze. Nel 2019, Marriott ha lanciato Homes & Villas by Marriott International, che ha lanciato 2.000 proprietà. Oggi il programma comprende oltre 25.000 case in tutto il mondo.

  2. Uno dei più grandi gestori di proprietà per le vacanze è una società europea chiamata Awaze, che gestisce oltre 110.000 case vacanza in 36 paesi. Sono tanti letti!

  3. Il più grande gestore di proprietà per case vacanze nel Nord America è Vacasa. Vacasa ospita oltre 3 milioni di ospiti ogni anno attraverso il suo portafoglio di oltre 44.000 case vacanza.

Vacasa gestisce migliaia di case vacanze in tutto il Nord America, compresi questi condomini con accesso diretto alle piste da sci a Vail, Colorado

  1. Evolve, un'altra grande società di gestione immobiliare con sede negli Stati Uniti, lavora con oltre 30.000 proprietari e ha ospitato oltre 10 milioni di ospiti.

  2. Sia Vacasa che Sonder, un'altra grande società di gestione immobiliare, sono diventate pubbliche nel 2021. Ma la storia non è tutta rose; I prezzi delle azioni di entrambe le società sono diminuiti di oltre il 90% dalle rispettive IPO.

  3. Si stima che negli Stati Uniti esistano oltre 25.000 società di gestione di proprietà immobiliari in affitto per le vacanze; a livello globale, ce ne sono oltre 140.000!

La maggior parte dei gestori di case vacanza gestiscono piccole operazioni con meno di 100 proprietà

  1. Tuttavia, la maggior parte di queste società di gestione immobiliare sono piccole e gestiscono solo una manciata di proprietà. Solo il 10% sono grandi gestori immobiliari che gestiscono oltre 100 immobili.

  2. Il 45% dei proprietari di case vacanze afferma di aver acquistato la propria proprietà per generare reddito, piuttosto che vendere la proprietà o tenerla per ottenere un apprezzamento.

  3. Secondo Hostfully, l’obiettivo principale per gli host di case vacanze nel 2024 è aumentare l’occupazione, seguito dall’aggiunta di più proprietà ai loro portafogli.

Tendenze degli affitti per le vacanze

Cosa c'è di nuovo nel mondo delle case vacanze? Dare un’occhiata alle tendenze delle case vacanze può aiutarci a comprendere lo stato attuale del settore e ipotizzare dove andrà in futuro.

  1. Gli affitti per le vacanze sono andati meglio degli hotel durante la pandemia di COVID-19. Alla fine di marzo 2020, l’occupazione globale negli hotel era scesa al 17,5% dal 77% (un calo del 77%) nello stesso periodo del 2019. Gli affitti per le vacanze con monolocali e una camera da letto hanno registrato un’occupazione del 36,4% rispetto al 66,3% del 2019. (un calo del 45%) e gli affitti per le vacanze con due o più camere da letto hanno registrato un’occupazione del 32,6%, in calo del 60,6% nel 2019 (un calo del 46%).

  2. Un numero crescente di ospiti in affitto per le vacanze ha quattro gambe; secondo il rapporto sulle tendenze del 2022 di Vrbo, il sito ha registrato un aumento del 40% della domanda di case vacanza che accettano animali domestici rispetto all'anno precedente.

Molti ospiti cercano una casa vacanza che consenta l'accompagnamento di animali domestici durante il viaggio

  1. Ci sono circa 9 milioni di seconde case negli Stati Uniti e circa un terzo di esse viene affittato agli ospiti.

  2. Sebbene il 2020 sia stato un anno difficile per i viaggi in generale, l’ADR per le case vacanze è in realtà aumentato nel corso dell’anno. L'ADR per le case vacanze ha raggiunto il picco storico di $ 202,50 nel giugno 2020.

  3. Non c'è niente come una gita nel bosco! Secondo Vrbo, la domanda di affitto di chalet è aumentata del 25% su base annua e la domanda di chalet è aumentata del 20%. E il 61% delle famiglie che hanno risposto al sondaggio di Vrbo hanno affermato che sarebbero più propensi a scegliere una “destinazione all'aria aperta” piuttosto che una città per il loro prossimo viaggio.

  4. Le proprietà nelle destinazioni rurali stanno godendo di una notevole impennata di popolarità. Alcuni dei mercati in più rapida crescita di Airbnb includono Hudson Valley, New York (i ricavi sono aumentati dell'85% su base annua); Big Bear, California (+73%); e Lake Tahoe, California (+67%). Al contrario, la domanda di affitti a breve termine a New York City è scesa del 55%.

Luoghi rurali come Big Bear, in California, hanno visto un aumento di popolarità durante la pandemia. Fonte

  1. Gli ospiti delle case vacanze si fermano molto più a lungo durante i loro viaggi post-pandemia. Prima di marzo 2020, la maggior parte delle prenotazioni di case vacanze riguardava una settimana o meno (80%). Dopo la pandemia, secondo AirDNA, i soggiorni inferiori a 7 giorni erano la minoranza – solo il 30% di tutte le prenotazioni.

  2. La pandemia ha spinto avanti la tecnologia contactless nel settore degli affitti per le vacanze. Nel 2024, il sondaggio annuale di Hostfully ha rilevato che la maggior parte degli host di case vacanze utilizza metodi di check-in senza contatto . Il 66% degli host utilizza codici PIN e il 9% utilizza cassette di sicurezza, rispetto al 24% degli host che scelgono di accogliere gli ospiti di persona.

  3. L’intelligenza artificiale sta arrivando nelle case vacanze: lo stesso sondaggio di Hostfully ha riportato che il 75% degli host era interessato a utilizzare una combinazione di intelligenza artificiale e input umano per comunicare con gli ospiti, mentre solo il 16% degli host non era interessato a sfruttare l’intelligenza artificiale.

  4. Secondo The Distinguished Guest, il 68% degli operatori di case vacanze utilizza asciugamani da bagno bianchi e oltre il 75% utilizza lenzuola bianche. Inoltre, il 75% degli host utilizza cuscini senza piume, il che è una buona notizia per i viaggiatori allergici!

  5. I dati di AirDNA mostrano che gran parte della crescita della domanda nel settore degli affitti per le vacanze riguarda proprietà più grandi, come le case vacanza. La domanda di monolocali e camere condivise non ha superato i livelli del 2019.

Gli esperti operatori di case vacanze hanno sfruttato appieno l'Eras ​​Tour di Taylor Swift, allestendo persino decorazioni a tema Swift per deliziare i fan

  1. Gli affitti per le vacanze traggono vantaggio dagli eventi speciali e dai principali fattori di domanda nei loro mercati locali. Ad esempio, le tariffe per le case vacanze a Parigi durante le Olimpiadi estive del 2024 sono salite alle stelle da una media di $ 435 a $ 932 a notte.

  2. Un altro momento della cultura pop che ha portato benefici al settore degli affitti per le vacanze è stato l'Eras ​​Tour di Taylor Swift. AirDNA ha riferito che l'impatto totale sulle entrate delle case vacanza derivanti dalle date del suo tour è stato di oltre $ 27 milioni, comprese le prenotazioni in città come Los Angeles, Nashville e Phoenix.

Quali sono le prospettive per il settore delle case vacanze? Di questo passo, sembra che tutto sia possibile. Vuoi saperne di più sugli affitti per le vacanze e sulla gestione immobiliare ? Dai un'occhiata al nostro centro risorse per le case vacanze .

Immagine dell’autore
Jordan Hollander
CEO @ HotelTechReport Profilo linkedIn
Jordan is the co-founder of HotelTechReport, the hotel industry's app store where millions of professionals discover tech tools to transform their businesses. He was previously on the Global Partnerships team at Starwood Hotels & Resorts. Prior to his work with SPG, Jordan was Director of Business Development at MWT Hospitality and an equity analyst at Wells Capital Management. Jordan received his MBA from Northwestern’s Kellogg School of Management where he was a Zell Global Entrepreneurship Scholar and a Pritzker Group Venture Fellow.