Quasi 2 lavoratori su 5 nel settore dell'ospitalità considerano o hanno in programma di lasciare il lavoro nei prossimi due mesi

Il rapporto Medallia Zingle rileva che un quarto dei dipendenti dell'ospitalità globale afferma che la propria esperienza dei dipendenti ha sofferto dal ritorno al viaggio.

Logo aziendale

Una nuova ricerca pubblicata oggi da Medallia, Inc., leader mondiale nell'esperienza dei clienti e dei dipendenti, rivela che il 38% degli operatori del settore alberghiero afferma che sta valutando o ha già intenzione di lasciare il proprio lavoro nei prossimi due mesi. Questo e altri approfondimenti sono disponibili nel rapporto completo, Global Staffing Report: Employee Experience Impacts Hospitality, pubblicato oggi da Medallia Zingle, il principale provider di messaggistica intelligente utilizzato da alcuni dei più grandi marchi di ospitalità del mondo.

Per il rapporto, Medallia ha intervistato più di 1.250 dipendenti nel settore dei viaggi e dell'ospitalità provenienti da Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Spagna e Germania. I risultati rivelano le principali sfide che interessano oggi il settore dell'ospitalità, compreso il modo in cui il ritorno al viaggio influisce sulla soddisfazione sul lavoro dei lavoratori, sulla loro esperienza dei dipendenti e sui loro rapporti con gli ospiti.

Con la storica carenza di personale dell'ospitalità ben segnalata, il rapporto sta scoprendo che quasi due quinti dei lavoratori dell'ospitalità globale prevedono di lasciare il lavoro entro la fine dell'anno e che il 59% delle organizzazioni lavora con meno personale ora rispetto a prima la pandemia – suggerisce una stagione delle vacanze impegnativa per i marchi di tutto il mondo. In effetti, lo studio ha rilevato che mentre il 67% dei lavoratori riferisce che la propria organizzazione sta vivendo un aumento dell'attività degli ospiti dal ritorno al viaggio, quasi la metà (48%) afferma che la gestione da parte dei propri datori di lavoro è stata "Proprio bene".

Questa è una notizia preoccupante in un momento cruciale della riapertura del settore, ma illustra l'opportunità che esiste per i marchi di equipaggiare meglio i propri team per gestire l'imminente aumento dei viaggi e affrontare la crisi del personale del settore.

"Tutti i settori sono stati colpiti dalla crisi del Covid-19, ma il settore dei viaggi e dell'ospitalità ha avuto un impatto particolarmente significativo sulle sue operazioni", ha affermato Ford Blakely, fondatore, vicepresidente senior e direttore generale di Medallia Zingle. “E mentre è preoccupante che una quantità significativa di lavoratori stia considerando o abbia già intenzione di lasciare il proprio lavoro prima della fine dell'anno, i marchi hanno un'enorme opportunità di adottare tecnologie e strategie di comunicazione che consentano ai loro dipendenti di fare di più con meno e creare una forza lavoro più energica e coinvolta, entusiasta di offrire ai propri ospiti un'esperienza di prim'ordine".

Ulteriori punti salienti del rapporto includono:

  • Le lotte degli Stati Uniti sono superiori alla media globale: il 68% dei lavoratori dell'ospitalità statunitense afferma che la propria organizzazione sta lavorando con meno personale ora rispetto a prima della pandemia.

    • I 3 principali motivi a livello globale: "preoccupazioni per la salute e la sicurezza", "mancanza di sicurezza sul lavoro" e perché "i lavoratori hanno ottenuto nuovi posti di lavoro durante la chiusura".

  • Piccola ricompensa per i dipendenti: il 61% degli operatori del settore alberghiero in tutto il mondo afferma che i propri ruoli sono più difficili e meno gratificanti dall'inizio della pandemia.

  • L'esperienza dei dipendenti subisce un duro colpo: un quarto (24%) dei dipendenti afferma che l'esperienza dei dipendenti è peggiorata e che si sentono meno coinvolti.

    • Inoltre, il 27% afferma che anche l'esperienza del cliente fornita è peggiorata dall'inizio della pandemia.

  • I problemi di assunzione persistono: più della metà (52%) dei dipendenti del settore alberghiero in tutto il mondo afferma che l'assunzione di talenti è stata un problema per la propria organizzazione.

    • Principali 3 motivi: "candidati non abbastanza qualificati", "mancanza di risorse per offrire retribuzioni o vantaggi competitivi" e "mancanza di flessibilità/opzioni remote".

Il rapporto completo "Global Staffing Report: Employee Experience Impacts Hospitality" di Medallia Zingle può essere scaricato qui.

Informazioni Zingle

Medallia è il pioniere e leader di mercato nell'esperienza di clienti, dipendenti, cittadini e pazienti. La pluripremiata piattaforma SaaS dell'azienda, Medallia Experience Cloud, sta diventando il sistema di registrazione dell'esperienza che rende tutte le altre applicazioni consapevoli dei clienti e dei dipendenti. La piattaforma acquisisce miliardi di segnali di esperienza attraverso le interazioni, inclusi tutti gli strumenti vocali, video, digitali, IoT, social media e di messaggistica aziendale. Medallia utilizza l'intelligenza artificiale proprietaria e la tecnologia di apprendimento automatico per rivelare automaticamente informazioni predittive che guidano potenti azioni e risultati aziendali. I clienti Medallia riducono il tasso di abbandono, trasformano i detrattori in promotori e acquirenti, creano opportunità di cross-selling e up-sell immediate e guidano decisioni aziendali che incidono sui ricavi, fornendo chiari e potenti ritorni sugli investimenti. Per maggiori informazioni visitare il sito www.medallia.com. © 2021 Medallia, Inc. Tutti i diritti riservati. Medallia®, il logo Medallia e i nomi e i marchi associati ai prodotti Medallia sono marchi di Medallia. Tutti gli altri marchi sono di proprietà dei rispettivi proprietari.