Notizie e analisi

Notizie e analisi guidate dalla piattaforma Hotel Tech Report e dalla comunità globale.

< HotelTechReport Blog

Hotel Business Intelligence Articoli sui software

Cover image

Comp Set: una guida passo passo per determinare i concorrenti giusti per il benchmarking degli hotel

di
Hotel Tech Report
9 ore fa

Come sta andando il tuo hotel? Molti hotel sfruttano strumenti come i rapporti STR per rispondere a questa domanda, ma un rapporto STR è efficace solo se hai scelto le proprietà giuste (concorrenti diretti) con cui confrontare il tuo hotel. Senza contesto, il tuo ADR e RevPAR potrebbero anche essere numeri che tiri fuori dal cilindro. Un insieme competitivo, o compset, può aggiungere il contesto necessario per aiutare i gestori delle entrate, i team di leadership e i proprietari a comprendere le prestazioni di un hotel rispetto ad hotel simili sul mercato. Ma affinché i dati del compset forniscano questo prezioso contesto di benchmarking, il compset deve includere hotel che sono concorrenti stretti del tuo hotel. In questo articolo, spiegheremo il potere di selezionare il giusto set competitivo e ti guideremo attraverso il processo di creazione e mantenimento di un solido compset. Quindi, sarai in grado di utilizzare il tuo compset per sbloccare approfondimenti e opportunità per acquisire ADR più elevati e maggiore occupazione nel mercato.

Cover image

Che cos'è il prezzo dinamico negli hotel e perché è importante?

di
Hotel Tech Report
1 settimana fa

Se il tuo hotel utilizza ancora tariffe stagionali, possiamo dirti con sicurezza (con certezza al 100%) che stai lasciando soldi sul tavolo. Se non stai aggiornando le tariffe delle camere per riflettere le condizioni del mercato in tempo reale, stai senza dubbio vendendo le tue camere in modo non ottimale. O stai esagerando e stai perdendo la vendita di camere d'albergo per aumentare l' occupazione o stai sottovalutando e lasciando sul tavolo dollari critici ADR (tariffa giornaliera media). Ad ogni modo, buona fortuna a battere il tuo compset su RevPAR . Quindi, come si massimizzano i ricavi in condizioni di mercato mutevoli e con domanda fluttuante? In breve, dovrai sfruttare la potenza dell'automazione implementando un sistema di gestione delle entrate dell'hotel. Come albergatore, vuoi vendere le giuste tipologie di camere agli ospiti giusti, al giusto prezzo, al momento giusto. Ma il "prezzo giusto" può significare cose molto diverse per ospiti diversi, e il "prezzo giusto" nel bel mezzo della tua bassa stagione è drasticamente diverso dal "prezzo giusto" in una data di picco della domanda. È chiaro che un approccio valido per tutti non funziona del tutto; una strategia di prezzo dinamica può aumentare le entrate e l'occupazione regolando le tariffe su o giù in base a una varietà di fattori. In questo articolo, spiegheremo come funzionano i prezzi dinamici, i costi ei vantaggi dell'adozione di una strategia di prezzi dinamici e alcune best practice per un uso efficace dei prezzi dinamici. Il settore dell'ospitalità è notoriamente complesso quando si tratta di prezzi e distribuzione. Ciò è diventato ancora più pronunciato con le massicce fluttuazioni del mercato sulla scia della pandemia. Per sfruttare in modo efficace le tecniche di automazione necessarie per una determinazione dei prezzi dinamica efficace degli hotel, dovrai incorporare i prezzi della concorrenza e dati di mercato così dettagliati che è semplicemente impossibile per un essere umano recuperare il ritardo senza l'assistenza computazionale.

Cover image

Actabl vuole rivoluzionare il modo in cui i team operativi alberghieri sfruttano i dati

di
Jordan Hollander
1 settimana fa

I team commerciali del settore alberghiero hanno fatto molta strada nello sfruttare i dati tra i reparti come la gestione delle entrate e il marketing, ma le operazioni alberghiere per la maggior parte rimangono ancora nell'età buia con gli albergatori che prendono decisioni basate su sensazioni e congetture. Ricordi quando il colosso della vendita al dettaglio Target ha imparato a sfruttare i dati di navigazione del sito Web per prevedere la gravidanza ? I dati che hanno portato a questa miniera d'oro di un'intuizione sono stati in qualche modo sorprendenti: "Molti acquirenti acquistano sapone e batuffoli di cotone, ma quando qualcuno inizia improvvisamente a comprare un sacco di sapone senza profumo e sacchetti extra grandi di batuffoli di cotone, oltre a disinfettanti per le mani e salviette, segnala che potrebbero avvicinarsi alla data di consegna. Questa intuizione ha dato a Target un vantaggio competitivo nella categoria altamente redditizia della "neonata", quindi immagina quali tipi di vantaggio competitivo potrebbero essere sbloccati nella tua proprietà utilizzando tecniche simili. Ogni GM, direttore operativo e società di gestione dell'hotel sa che ci sono una miriade di opportunità per generare maggiore efficienza (e profitto) nelle loro attività, ma storicamente è stato incredibilmente difficile per gli hotel vedere la vera causa ed effetto in un ambiente concreto. L'ostacolo principale alla creazione di queste connessioni è la mancanza di informazioni sugli impatti tra input e output. Nell'esempio di Target, l'analisi del sito Web di e-commerce del rivenditore e i dati di vendita sono completamente integrati, il che ha reso possibile tale intuizione, ma l'integrazione di input e output in genere non è presente nelle operazioni di ospitalità. Ad esempio, supponiamo che tu voglia eseguire un test per vedere se l'invio di una sequenza diversa di messaggi di upsell agli ospiti produce un cambiamento sostanziale nella spesa totale degli ospiti. Storicamente, gli albergatori potevano vedere come quei messaggi di upsell si convertivano direttamente, ma non potevano vedere se quell'ospite era più propenso a prenotare un massaggio, ad esempio, se non si converte con quella campagna promozionale esatta. Ci sono letteralmente migliaia di piccoli esperimenti che gli albergatori possono eseguire per ottimizzare le loro attività. Ma, dal momento che input e output non sono stati storicamente nello stesso set di dati, è stato difficile giustificare la sperimentazione fuori dagli schemi. La salsa segreta dietro il successo di giganti della tecnologia come Google, Airbnb e Amazon sta proprio nella loro capacità di eseguire test rapidi e coerenti per lunghi periodi di tempo per sviluppare guadagni complessi (e un vantaggio competitivo). E se potessi facilmente eseguire dozzine di piccoli esperimenti nella tua attività alberghiera di mattoni e malta che si aggregherebbero per lunghi periodi di tempo per portare a notevoli miglioramenti? Il team dietro Actabl crede di poter fare esattamente questo portando la scienza dei dati nelle operazioni alberghiere. Actabl , lanciato il 28 giugno all'HITEC 2022 di Orlando, nasce da un'idea della società leader di investimenti tecnologici ASG ed è il culmine della loro visione per il futuro dell'ospitalità. ASG ha acquisito strategicamente diverse aziende tecnologiche leader nello spazio e ora le sta riunendo per fornire agli albergatori un tipo completamente nuovo di strumento operativo che consentirà una rapida sperimentazione di compounding. Actabl ha alcuni BHAG (grandi obiettivi audaci pelosi) che mirano a raggiungere e che sbloccheranno valore per gli hotel. Actabl vuole: Combina approfondimenti e operazioni per creare un ciclo di feedback che consentirà agli operatori alberghieri di creare un playbook vivente che funge da nuovo standard per le operazioni. Fornisci agli albergatori dati utilizzabili (o "Actabl") provenienti da tutti i loro stack tecnologici in modo che non debbano più "sparare dall'anca". Consenti ai team operativi degli hotel, per la prima volta in assoluto, di impostare "esperimenti" di ottimizzazione e misurare il vero impatto delle iniziative controllando input e output sotto lo stesso tetto. Lanciare una rinascita della scienza dei dati delle operazioni alberghiere come quelle che hanno rivoluzionato la gestione delle entrate negli anni '90 e il marketing digitale negli anni 2000. La visione di Actabl è quella di portare l'attribuzione digitale alle attività alberghiere tradizionali. Per i marchi: Actabl sbloccherà opportunità per le grandi catene (che non controllano le risorse) come mai prima d'ora riunendo i dati operativi degli affiliati in un unico dashboard di business intelligence utilizzabile. Per gli indipendenti: gli operatori di piccole e medie dimensioni potranno condurre esperimenti come le grandi imprese e accedere a dati e benchmark oltre l'ambito delle loro quattro mura. In questo articolo, analizzeremo le opportunità che vengono sbloccate poiché Actabl porta questi set di dati storicamente distinti sotto un tetto.

Cover image

In che modo Customer Insights ha aiutato Duetto a reinventare le previsioni degli hotel e la gestione delle tariffe

di
Hotel Tech Report
1 mese fa

Mentre i consumatori ossessionati dalla tecnologia si sono abituati a chiedere a gran voce grandi lanci clamorosi come l'ultimo iPhone o l'app di social media, l'innovazione nello spazio tecnologico degli hotel è più sfumata, spesso richiede un occhio raffinato per capirli. Questa complessità porta a una sfida unica per gli acquirenti e gli utenti di tecnologia dell'ospitalità: come si individua l'innovazione nell'ospitalità? La tecnologia alberghiera all'avanguardia raramente fa notizia e non vedrai eventi di lancio stellati in questo ecosistema. Invece, l'innovazione nell'ospitalità si vince alla lunga. In questo articolo, studieremo esempi del mondo reale che mostrano come Duetto, uno dei principali sistemi di gestione delle entrate, idea e assegna la priorità alle modifiche ai prodotti, quindi sviluppa e implementa nuove funzionalità tramite il cloud per aiutare i propri clienti a prepararsi alle condizioni di mercato in rapida evoluzione .

Cover image

L'effetto a catena dell'inflazione: alti costi del debito: un rischio per gli investitori alberghieri

di
Alex Sogno
1 mese fa

Il settore alberghiero si è abituato ad assorbire i colpi poiché la pandemia ha scagliato pugni dopo pugni nella loro direzione. Eppure ora, con il progredire della ripresa piuttosto instabile, l'inflazione potrebbe benissimo essere il colpo che sferra il colpo di grazia ad alcuni nel settore. Per coloro che hanno hotel situati in aree con una forte domanda turistica, c'è stata la possibilità di aumentare l'ADR, a volte con l'ulteriore vantaggio di un'elevata occupazione, per contribuire ad attenuare l'impatto dell'inflazione salariale e dei costi, ma per coloro che dipendono dai viaggi d'affari, il l'aumento della domanda deve ancora concretizzarsi, il che significa che molti rimangono alle corde. L'inflazione - e l'ulteriore spettro della stagflazione - è molto temuta sia dagli economisti che dalla popolazione in generale. Per quelli con debiti, tuttavia, c'era almeno un rivestimento d'argento poiché la perdita di valore del denaro ha un effetto corrispondente su qualsiasi debito. Questo è un favorito in particolare tra alcuni governi, che sono noti per utilizzare l'inflazione per ridurre i loro prestiti e uscire intatti da periodi di spesa elevata. Ma puoi andare troppo lontano. Se l'inflazione inizia a rallentare, i prestiti per farvi fronte possono superare qualsiasi riduzione di valore, e quindi inizia una spirale difficile da spezzare. Lontano dal macro, c'è il meccanismo tradizionalmente utilizzato per controllare l'inflazione sotto forma di aumento dei tassi di interesse, che porta a una copertura del debito significativamente più elevata, una puntura negativa nella coda. Il settore alberghiero ha attraversato una fase di prestiti solo per rimanere a galla. Mentre abbiamo visto Marriott International e Hilton utilizzare i loro programmi fedeltà per raccogliere fondi per accumulare fondi di cassa, per il resto del settore, il sostegno del governo e l'indebitamento aggiuntivo sono stati la strada per rimanere a galla. Con i problemi della catena di approvvigionamento, l'inflazione e la guerra in Ucraina che attirano l'attenzione dei governi, sostenere il settore alberghiero mentre cerca di muoversi verso un commercio stabilizzato non è un problema popolare. Molti prestiti vengono ora richiesti dai governi desiderosi di bilanciare i loro conti. Di coloro che si sono rivolti al settore privato per prestiti e investimenti, molti stanno scoprendo che i soldi presi per salvare un'impresa sono più difficili da restituire di quanto sperassero, ostacolati come sono dalle pressioni inflazionistiche e dall'aumento del costo del debito. Inoltre, i prestatori hanno continuamente adattato la loro propensione al rischio, portando a pressioni per far rispettare i covenants. Gli hotel stanno scoprendo che ciò che li ha tenuti a galla potrebbe ora affondarli poiché trovano volumi di denaro disponibili in continua diminuzione per soddisfare tali richieste, per non parlare del servizio del debito, che potrebbe guidare un'accelerazione degli scenari di prestito in proprio e un aumento di transazioni in genere. Un ulteriore fattore critico è l'impatto che questo scenario ha in termini di metodologia di valutazione applicata e il maggiore potenziale per il tipo di pressione al ribasso sui valori degli asset che molti investitori prevedevano (e in alcuni casi speravano) avrebbe portato a vendite forzate prima d'ora. Sebbene l'attenzione sulle linee di punta sia necessaria per una pronta ripresa, si raccomanda ai gestori patrimoniali e agli albergatori di riesaminare le loro proiezioni: valutare l'impatto dell'inflazione sulla loro proiezione a 10 anni e stimare chiaramente il rischio di un elevato rapporto debito/PIL flusso finanziario attualizzato. È importante non giudicare male la minaccia dell'inflazione finché non è troppo tardi. Sebbene allettante, è importante non sdrammatizzare l'aumento dei prezzi e concentrare solo gli sforzi di ripresa sui reparti operativi. È essenziale valutare l'esposizione potenziale al di sotto del MOL e valutare il rischio di aumento dell'inflazione e del costo del debito. Sebbene il valore degli hotel stia reggendo, per ora le attuali condizioni di mercato influenzeranno presto le valutazioni degli hotel. Unitamente all'instabilità geopolitica, la situazione potrebbe peggiorare rapidamente. Il settore non è ancora in condizioni disperate. L'ultimo studio di HotStats, per aprile, ha riportato: "Il costo più elevato per le merci non sta ancora distruggendo l'appetito dei viaggiatori. Nonostante i prezzi record del gas, le tariffe aeree in rialzo e l'inflazione paralizzante che agitano il globo, le prestazioni degli hotel sono rimaste ampiamente stabili, se non addirittura migliorate, ad aprile, con aumenti sia nella linea superiore che in quella inferiore". Il mercato delle fusioni e acquisizioni, tuttavia, è in rialzo. Il 2021 è stato un anno di forte ripresa per le transazioni alberghiere europee. Un totale di 16,4 miliardi di euro [1] di hotel è passato di mano, rappresentando 322 transazioni individuali, 498 hotel e 79.000 camere. Gli investitori istituzionali e gli investitori di private equity sono stati i maggiori acquirenti netti poiché si sono affrettati a distribuire capitali che erano stati difficili da spostare al culmine della pandemia. Il 2022 dovrebbe mostrare volumi in aumento. Ci si aspetta che gli istituti di credito che sono stati indulgenti finora perdano la pazienza e si prevede che gli hotel venderanno piuttosto che rifinanziare. Alcuni proprietari sono rimasti sulla tela ma si sono ripresi a causa della domanda turistica repressa; alcuni si aggrappano alle corde nella speranza che il miglioramento del commercio assicurerà poche svendite; ma gli investitori stanno ancora aspettando un affare, e molti sono in bilico e pronti a raccogliere coloro che sono costretti a gettare la spugna.

Cover image

Il futuro della gestione delle entrate è umano?

di
Jan Hejny
3 mesi fa

Secondo McKinsey , i prezzi basati sull'intelligenza artificiale possono offrire un valore di mercato globale compreso tra $ 259,1 miliardi e $ 500 miliardi. Ma resta la domanda critica: il Revenue Management può essere completamente automatizzato? La risposta è: in teoria sì, ma in pratica le cose sono un po' più sfumate. Ma facciamo un passo indietro per un secondo e proviamo a riformulare, almeno leggermente, la domanda iniziale: il Revenue Management dovrebbe essere completamente automatizzato? La risposta, in questo caso, è una grande, risonante, maiuscola SI. Un recente studio del MIT-BHI ha mostrato che le aziende che "hanno intrapreso trasformazioni dei prezzi guidate dall'intelligenza artificiale hanno ottenuto più di 100 milioni di dollari di miglioramento dei ricavi il 70% in più rispetto alle aziende che si sono concentrate su un'altra area". "Gli algoritmi di autoapprendimento si stanno evolvendo rapidamente, diventando estremamente sofisticati e hanno già un forte impatto sull'efficienza operativa e sull'aumento del rendimento. Di conseguenza, non c'è dubbio che il futuro della gestione delle entrate sarà completamente automatizzato", afferma Alexander Edström , CEO, Atomizzare . Le prove sono ovunque intorno a noi, e non solo nei viaggi. Qualche esempio? Amazon utilizza l'intelligenza artificiale per guidare i prezzi dinamici; Starbucks adotta l'analisi predittiva basata sui dati di oltre 90 milioni di transazioni settimanali e multinazionali come Coca-Cola o Johnson & Johnson utilizzano da anni i prezzi dell'IA. Durante l'edizione 2019 della Revenue Management & Pricing in Services Conference, ospitata dalla prestigiosa Ecole hôtelière de Lausanne, Kevin Hof, Data Scientist di RoomPriceGenie , ha condiviso diversi casi di studio in cui gli hotel hanno registrato un aumento medio del 22% dei ricavi adottando gli RMS , e risultati simili possono essere trovati su dozzine di pubblicazioni simili. "Il settore dell'ospitalità è molto frammentato quando si tratta di adozione della tecnologia e implementazione dell'IA nella gestione delle entrate. Molti albergatori sono ancora molto protettivi nei confronti dei propri prezzi e della propria strategia; credono che le loro conoscenze storiche e le loro sensazioni viscerali conoscano meglio di qualsiasi algoritmo. La verità è: che non si fidano di ciò che non necessariamente conoscono, capiscono e non possono controllare (come un Human Revenue Manager). È allora che tecnologia vs. umano diventa un dilemma, ed è allora che dobbiamo tornare alle origini e lavorare sul "tech it easy:" formazione passo dopo passo seguita da risultati misurabili. Il Revenue Management è una cooperazione ibrida uomo+tecnologia e il futuro è già adesso", afferma Silvia Cantarella, Esperta di Strategia Commerciale e Fondatrice di Revenue Acrobats.

Cover image

In che modo la gestione alberghiera a livello nazionale supera la concorrenza con l'intelligenza decisionale

di
Hotel Tech Report
4 mesi fa

In che modo i dati possono sbloccare l'intelligenza decisionale e aiutare il tuo hotel a distinguersi dalla massa? La pandemia ha portato gli albergatori a riconsiderare molti aspetti delle loro operazioni e forse hai anche dovuto escogitare modi creativi per fare di più con meno dipendenti o con meno budget. Mentre esplori questo nuovo mondo, uno degli input più critici per le tue decisioni dovrebbe essere dati affidabili e tempestivi sulle tue prenotazioni, sui tuoi ospiti e sulla tua performance finanziaria. Come imparerai in questo articolo, i dati in tempo reale possono sbloccare un migliore processo decisionale a tutti i livelli della tua organizzazione. Abbiamo parlato con Robert Goad, Senior Vice President of Revenue Management presso Nationwide Hotel Management Company, che gestisce circa 120 hotel Woodspring Suites negli Stati Uniti. Il marchio Woodspring Suites, che fa parte dell'ombrello dei marchi Choice Hotels, si trova all'interno del segmento dei soggiorni prolungati dell'economia e attrae ospiti che soggiornano da una notte a molti mesi, il che presenta sfide operative uniche, soprattutto durante e dopo la pandemia. Robert e il suo team hanno collaborato con HotelIQ per sviluppare una forte cultura dell'intelligenza decisionale e dei dati in tempo reale, che analizzeremo in questo articolo. Che tu gestisca un hotel o cento, o se hai un team di 10 o mille persone, puoi prendere alcune pepite di saggezza dalla nostra intervista con Robert per migliorare l'intelligenza decisionale nella tua attività. Questi principi possono aiutare il tuo team a sfruttare la potenza dei dati , prendere decisioni più rapidamente e ottenere migliori ricavi e prestazioni di occupazione mantenendo bassi i costi.

Cover image

3 consigli per attirare la massima domanda di mercato

di
Julia Rey
4 mesi fa

Il settore alberghiero ha subito drastici cambiamenti a livello globale negli ultimi due anni, dovendo fare i conti con l'incertezza, le oscillazioni dell'ADR, l'aumento delle prenotazioni last minute e le cancellazioni. I Revenue Manager sono stati costretti a trovare strategie per affrontare questo nuovo paradigma e in molti casi hanno dovuto riadattare la loro pianificazione. Ecco 3 suggerimenti che possono aiutarti a ridefinire le tue strategie di gestione delle entrate per il prossimo trimestre: Rivedere e ridefinire la segmentazione Dai un'occhiata alle date chiave nel tuo Calendario della domanda Assicurati di avere una struttura tariffaria efficiente Rivedere e ridefinire la segmentazione La base di un buon lavoro di segmentazione è l'identificazione di gruppi di consumatori che rispondono in modo simile alle strategie di marketing. L'efficacia della segmentazione dipende da quanto bene questi gruppi sono differenziati e misurabili dal loro comportamento. L'ideale è iniziare identificando macro segmenti come transitori e gruppi, quindi suddividendo quei segmenti in gruppi più piccoli che sono rilevanti per il tuo business e misurabili. Più dettagliata è la segmentazione, più puoi uscirne, ma non suddividerla così tanto che è più costoso estrarre dati comportamentali rispetto al vantaggio di avere le informazioni. Considera la redditività per ogni segmento di mercato: possiamo lavorare con prezzi dinamici in questo segmento o è un tipo di segmento a tariffa contratta? (tempo libero, business dinamico, business FIT, ecc.) La segmentazione del canale è anche la chiave per capire da dove provengono le tue prenotazioni, quindi per ogni segmento di mercato dovresti essere in grado di identificare qual è il canale principale: diretto, OTA, Tour Operator, GDS, ecc. Rivedere questa doppia segmentazione e configurarla correttamente nel tuo RMS porterà a un'ottimizzazione della tua strategia e delle procedure di gestione dei ricavi verso la personalizzazione . Dai un'occhiata alle date chiave nel tuo calendario della domanda Una volta che i segmenti di mercato e di canale sono stati rivisti, dobbiamo studiare la domanda prevista per ciascun periodo impostando un calendario della domanda. Per fare ciò, dobbiamo identificare i "tipi di giorno" in base a eventi o circostanze che conosciamo in anticipo e influenzano la domanda. Ci saranno giorni di forte domanda, domanda media e domanda bassa. Quindi definiremo il prezzo minimo di vendita per ogni tipologia di giorno: nei giorni di alta domanda possiamo iniziare a vendere a un prezzo più alto rispetto ai giorni di bassa domanda. Quando si impostano i tipi di giorni, è importante effettuare confronti tra date simili in termini di comportamento della domanda. Se identifichiamo una data specifica nel passato che possiamo confrontare con una data presente, allora possiamo avere un'idea di cosa aspettarci dai nostri segmenti. Questo è ciò che chiamiamo date di correlazione e, se stiamo utilizzando un RMS , dobbiamo dire al sistema come confrontare le date, in modo che la corretta correlazione sia inclusa nell'algoritmo e tu possa massimizzare il tuo RevPAR . Assicurati di avere una struttura tariffaria efficiente Infine, dovrai creare una struttura tariffaria efficiente per raggiungere i tuoi potenziali clienti in ogni segmento e quindi ottimizzare le tue entrate. Utilizza diversi tipi di tariffe allineate alla tua segmentazione (tariffa flessibile, tariffe qualificate, tariffe negoziate, ecc.) Quindi, offri condizioni di vendita diverse a ciascun segmento utilizzando le barriere tariffarie (CTA, MLOS e altre restrizioni) ed evitando la cannibalizzazione di tariffe, cioè di non smettere di vendere una tariffa per noi redditizia, perché la domanda può accedere a un'offerta più vantaggiosa. La differenza tra una tariffa e l'altra deve essere un vantaggio per l'hotel e un vantaggio per il cliente, in modo che tutti i segmenti interessanti siano attratti dal nostro prodotto e redditizi per l'azienda. D'altra parte, si consiglia vivamente di lavorare con tariffe aperte, se il proprio stack tecnologico lo consente. Ciò significa non avere livelli di prezzo preimpostati, ma invece i prezzi possono muoversi liberamente senza seguire regole o intervalli. Ciò consente un adattamento più stretto al mercato, poiché il prezzo ottimale può essere trovato tra due livelli di prezzo. Quando crei o rivedi la tua struttura tariffaria, il primo passo è pensare ai tipi di camere e ai piani dei pasti. Per fare ciò devi definire le tipologie di camere generiche disponibili, le diverse occupazioni che ogni tipologia di camera ammette, gli attributi aggiuntivi che possono essere aggiunti con i supplementi e i tipi di piano pasti con cui vuoi lavorare. Un secondo passo sarebbe quello di impostare le tue politiche di cancellazione. Devono essere definite le clausole risolutive applicabili e il costo ad esse associato. Andando avanti, devi pensare alle restrizioni. È necessario decidere quali utilizzare e quali condizioni devono essere soddisfatte per la loro applicazione. Con tutti questi elementi definiti puoi costruire i tuoi piani tariffari. In breve, il piano tariffario si riferisce a una tipologia di camera, con un'occupazione specifica e attributi differenzianti, un piano pasti, una politica di cancellazione e restrizioni. E il prezzo di ogni piano tariffario dipenderà da fattori come il momento della prenotazione o la domanda esistente per il periodo di soggiorno. Non dimenticare, infine, di definire servizi aggiuntivi che possono aumentare la tariffa come supplemento alla prenotazione, o come ricavi accessori durante il soggiorno. Questa è la chiave per aumentare i tuoi ricavi non solo dalla divisione camere, ma anche dal resto dei punti di contatto del viaggio degli ospiti.

Cover image

5 modi per migliorare i processi relativi ai dati dell'hotel

di
Hotel Tech Report
5 mesi fa

Stai cercando la chiave per prendere decisioni migliori? Il CTO Floor Bleeker di Accor ha recentemente dichiarato a Hotel Tech Report che i dati sono la considerazione più importante della tecnologia o della strategia operativa di qualsiasi hotel. Hotel Tech Report ha recentemente incontrato Sameer Umar , COO di HotelIQ, per discutere del passaggio del settore dell'ospitalità dalla business intelligence all'intelligence decisionale. Nell'ospitalità, il termine "business intelligence" si riferisce spesso alla semplice lettura di report e fogli di calcolo. L'intelligenza decisionale, tuttavia, è la disciplina che consente di trasformare le informazioni in azioni migliori e più rapide combinando la scienza dei dati con la scienza manageriale. Pratiche decisionali rigorose possono portare a RevPAR più elevati, costi inferiori, punteggi delle recensioni degli ospiti migliori e altro ancora. Il bello dell'intelligenza decisionale è che non richiede al tuo team di ottenere un master in Data Science né sviluppare abilità come Python, R o SQL L'intelligenza decisionale può essere infusa in un'organizzazione alberghiera di qualsiasi dimensione attraverso una combinazione di strumenti, abitudini e incentivi. In questo articolo, condivideremo cinque passaggi attuabili che puoi intraprendere per sfruttare i dati sull'alimentazione e prendere decisioni migliori per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

Cover image

La strategia tecnologica innovativa di Accor è la chiave per la trasformazione digitale nell'ospitalità

di
Jordan Hollander
5 mesi fa

Hotel Tech Report ha recentemente incontrato il CTO Floor Bleeker di Accor per uno sguardo dietro le quinte di come il gigante alberghiero stia innovando la concorrenza. Accor è probabilmente la grande catena alberghiera più dirompente al mondo, avendo recentemente presentato una prima strategia multi-PMS nel suo genere e anche lanciato il proprio SPAC per investire in attività legate all'hotel, compresa la tecnologia. Nel marzo del 2019 Hotel Tech Report ha pubblicato un articolo intitolato Questo è il motivo per cui i marchi alberghieri non dovrebbero costruire tecnologia . In quell'articolo, abbiamo affermato che i marchi alberghieri dovevano ripensare le strategie tecnologiche arcaiche per adattarsi a un mondo di microservizi, API aperte, cloud computing e insicurezza informatica. Negli anni '90, le società alberghiere costruivano i propri sistemi a causa dei vincoli dei sistemi legacy in loco, ma quel playbook non è più efficace per i moderni marchi di ospitalità. Accor ha oltre 5.200 hotel in oltre 110 paesi che operano con più di 40 marchi diversi. Quindi, come fa un'azienda di quelle dimensioni e scala a mantenere un rapido ritmo di innovazione? In questa intervista spieghiamo come Accor sfrutta una struttura organizzativa unica per guidare l'innovazione, i suoi investimenti tecnologici e tutto il resto. Analizzeremo l'approccio di Accor all'innovazione per aiutare a guidare altre catene alberghiere, marchi regionali e persino indipendenti nel modo in cui dovrebbero pensare alla tecnologia alberghiera .