Notizie e analisi

Notizie e analisi guidate dalla piattaforma Hotel Tech Report e dalla comunità globale.

< HotelTechReport Blog

Hotel Rate Shopping & Market Intelligence Articoli sui software

Cover image

Comp Set: una guida passo passo per determinare i concorrenti giusti per il benchmarking degli hotel

di
Hotel Tech Report
8 ore fa

Come sta andando il tuo hotel? Molti hotel sfruttano strumenti come i rapporti STR per rispondere a questa domanda, ma un rapporto STR è efficace solo se hai scelto le proprietà giuste (concorrenti diretti) con cui confrontare il tuo hotel. Senza contesto, il tuo ADR e RevPAR potrebbero anche essere numeri che tiri fuori dal cilindro. Un insieme competitivo, o compset, può aggiungere il contesto necessario per aiutare i gestori delle entrate, i team di leadership e i proprietari a comprendere le prestazioni di un hotel rispetto ad hotel simili sul mercato. Ma affinché i dati del compset forniscano questo prezioso contesto di benchmarking, il compset deve includere hotel che sono concorrenti stretti del tuo hotel. In questo articolo, spiegheremo il potere di selezionare il giusto set competitivo e ti guideremo attraverso il processo di creazione e mantenimento di un solido compset. Quindi, sarai in grado di utilizzare il tuo compset per sbloccare approfondimenti e opportunità per acquisire ADR più elevati e maggiore occupazione nel mercato.

Cover image

Che cos'è il prezzo dinamico negli hotel e perché è importante?

di
Hotel Tech Report
1 settimana fa

Se il tuo hotel utilizza ancora tariffe stagionali, possiamo dirti con sicurezza (con certezza al 100%) che stai lasciando soldi sul tavolo. Se non stai aggiornando le tariffe delle camere per riflettere le condizioni del mercato in tempo reale, stai senza dubbio vendendo le tue camere in modo non ottimale. O stai esagerando e stai perdendo la vendita di camere d'albergo per aumentare l' occupazione o stai sottovalutando e lasciando sul tavolo dollari critici ADR (tariffa giornaliera media). Ad ogni modo, buona fortuna a battere il tuo compset su RevPAR . Quindi, come si massimizzano i ricavi in condizioni di mercato mutevoli e con domanda fluttuante? In breve, dovrai sfruttare la potenza dell'automazione implementando un sistema di gestione delle entrate dell'hotel. Come albergatore, vuoi vendere le giuste tipologie di camere agli ospiti giusti, al giusto prezzo, al momento giusto. Ma il "prezzo giusto" può significare cose molto diverse per ospiti diversi, e il "prezzo giusto" nel bel mezzo della tua bassa stagione è drasticamente diverso dal "prezzo giusto" in una data di picco della domanda. È chiaro che un approccio valido per tutti non funziona del tutto; una strategia di prezzo dinamica può aumentare le entrate e l'occupazione regolando le tariffe su o giù in base a una varietà di fattori. In questo articolo, spiegheremo come funzionano i prezzi dinamici, i costi ei vantaggi dell'adozione di una strategia di prezzi dinamici e alcune best practice per un uso efficace dei prezzi dinamici. Il settore dell'ospitalità è notoriamente complesso quando si tratta di prezzi e distribuzione. Ciò è diventato ancora più pronunciato con le massicce fluttuazioni del mercato sulla scia della pandemia. Per sfruttare in modo efficace le tecniche di automazione necessarie per una determinazione dei prezzi dinamica efficace degli hotel, dovrai incorporare i prezzi della concorrenza e dati di mercato così dettagliati che è semplicemente impossibile per un essere umano recuperare il ritardo senza l'assistenza computazionale.

Cover image

Il futuro della gestione delle entrate è umano?

di
Jan Hejny
3 mesi fa

Secondo McKinsey , i prezzi basati sull'intelligenza artificiale possono offrire un valore di mercato globale compreso tra $ 259,1 miliardi e $ 500 miliardi. Ma resta la domanda critica: il Revenue Management può essere completamente automatizzato? La risposta è: in teoria sì, ma in pratica le cose sono un po' più sfumate. Ma facciamo un passo indietro per un secondo e proviamo a riformulare, almeno leggermente, la domanda iniziale: il Revenue Management dovrebbe essere completamente automatizzato? La risposta, in questo caso, è una grande, risonante, maiuscola SI. Un recente studio del MIT-BHI ha mostrato che le aziende che "hanno intrapreso trasformazioni dei prezzi guidate dall'intelligenza artificiale hanno ottenuto più di 100 milioni di dollari di miglioramento dei ricavi il 70% in più rispetto alle aziende che si sono concentrate su un'altra area". "Gli algoritmi di autoapprendimento si stanno evolvendo rapidamente, diventando estremamente sofisticati e hanno già un forte impatto sull'efficienza operativa e sull'aumento del rendimento. Di conseguenza, non c'è dubbio che il futuro della gestione delle entrate sarà completamente automatizzato", afferma Alexander Edström , CEO, Atomizzare . Le prove sono ovunque intorno a noi, e non solo nei viaggi. Qualche esempio? Amazon utilizza l'intelligenza artificiale per guidare i prezzi dinamici; Starbucks adotta l'analisi predittiva basata sui dati di oltre 90 milioni di transazioni settimanali e multinazionali come Coca-Cola o Johnson & Johnson utilizzano da anni i prezzi dell'IA. Durante l'edizione 2019 della Revenue Management & Pricing in Services Conference, ospitata dalla prestigiosa Ecole hôtelière de Lausanne, Kevin Hof, Data Scientist di RoomPriceGenie , ha condiviso diversi casi di studio in cui gli hotel hanno registrato un aumento medio del 22% dei ricavi adottando gli RMS , e risultati simili possono essere trovati su dozzine di pubblicazioni simili. "Il settore dell'ospitalità è molto frammentato quando si tratta di adozione della tecnologia e implementazione dell'IA nella gestione delle entrate. Molti albergatori sono ancora molto protettivi nei confronti dei propri prezzi e della propria strategia; credono che le loro conoscenze storiche e le loro sensazioni viscerali conoscano meglio di qualsiasi algoritmo. La verità è: che non si fidano di ciò che non necessariamente conoscono, capiscono e non possono controllare (come un Human Revenue Manager). È allora che tecnologia vs. umano diventa un dilemma, ed è allora che dobbiamo tornare alle origini e lavorare sul "tech it easy:" formazione passo dopo passo seguita da risultati misurabili. Il Revenue Management è una cooperazione ibrida uomo+tecnologia e il futuro è già adesso", afferma Silvia Cantarella, Esperta di Strategia Commerciale e Fondatrice di Revenue Acrobats.

Cover image

In che modo la gestione alberghiera a livello nazionale supera la concorrenza con l'intelligenza decisionale

di
Hotel Tech Report
4 mesi fa

In che modo i dati possono sbloccare l'intelligenza decisionale e aiutare il tuo hotel a distinguersi dalla massa? La pandemia ha portato gli albergatori a riconsiderare molti aspetti delle loro operazioni e forse hai anche dovuto escogitare modi creativi per fare di più con meno dipendenti o con meno budget. Mentre esplori questo nuovo mondo, uno degli input più critici per le tue decisioni dovrebbe essere dati affidabili e tempestivi sulle tue prenotazioni, sui tuoi ospiti e sulla tua performance finanziaria. Come imparerai in questo articolo, i dati in tempo reale possono sbloccare un migliore processo decisionale a tutti i livelli della tua organizzazione. Abbiamo parlato con Robert Goad, Senior Vice President of Revenue Management presso Nationwide Hotel Management Company, che gestisce circa 120 hotel Woodspring Suites negli Stati Uniti. Il marchio Woodspring Suites, che fa parte dell'ombrello dei marchi Choice Hotels, si trova all'interno del segmento dei soggiorni prolungati dell'economia e attrae ospiti che soggiornano da una notte a molti mesi, il che presenta sfide operative uniche, soprattutto durante e dopo la pandemia. Robert e il suo team hanno collaborato con HotelIQ per sviluppare una forte cultura dell'intelligenza decisionale e dei dati in tempo reale, che analizzeremo in questo articolo. Che tu gestisca un hotel o cento, o se hai un team di 10 o mille persone, puoi prendere alcune pepite di saggezza dalla nostra intervista con Robert per migliorare l'intelligenza decisionale nella tua attività. Questi principi possono aiutare il tuo team a sfruttare la potenza dei dati , prendere decisioni più rapidamente e ottenere migliori ricavi e prestazioni di occupazione mantenendo bassi i costi.

Cover image

3 consigli per attirare la massima domanda di mercato

di
Julia Rey
4 mesi fa

Il settore alberghiero ha subito drastici cambiamenti a livello globale negli ultimi due anni, dovendo fare i conti con l'incertezza, le oscillazioni dell'ADR, l'aumento delle prenotazioni last minute e le cancellazioni. I Revenue Manager sono stati costretti a trovare strategie per affrontare questo nuovo paradigma e in molti casi hanno dovuto riadattare la loro pianificazione. Ecco 3 suggerimenti che possono aiutarti a ridefinire le tue strategie di gestione delle entrate per il prossimo trimestre: Rivedere e ridefinire la segmentazione Dai un'occhiata alle date chiave nel tuo Calendario della domanda Assicurati di avere una struttura tariffaria efficiente Rivedere e ridefinire la segmentazione La base di un buon lavoro di segmentazione è l'identificazione di gruppi di consumatori che rispondono in modo simile alle strategie di marketing. L'efficacia della segmentazione dipende da quanto bene questi gruppi sono differenziati e misurabili dal loro comportamento. L'ideale è iniziare identificando macro segmenti come transitori e gruppi, quindi suddividendo quei segmenti in gruppi più piccoli che sono rilevanti per il tuo business e misurabili. Più dettagliata è la segmentazione, più puoi uscirne, ma non suddividerla così tanto che è più costoso estrarre dati comportamentali rispetto al vantaggio di avere le informazioni. Considera la redditività per ogni segmento di mercato: possiamo lavorare con prezzi dinamici in questo segmento o è un tipo di segmento a tariffa contratta? (tempo libero, business dinamico, business FIT, ecc.) La segmentazione del canale è anche la chiave per capire da dove provengono le tue prenotazioni, quindi per ogni segmento di mercato dovresti essere in grado di identificare qual è il canale principale: diretto, OTA, Tour Operator, GDS, ecc. Rivedere questa doppia segmentazione e configurarla correttamente nel tuo RMS porterà a un'ottimizzazione della tua strategia e delle procedure di gestione dei ricavi verso la personalizzazione . Dai un'occhiata alle date chiave nel tuo calendario della domanda Una volta che i segmenti di mercato e di canale sono stati rivisti, dobbiamo studiare la domanda prevista per ciascun periodo impostando un calendario della domanda. Per fare ciò, dobbiamo identificare i "tipi di giorno" in base a eventi o circostanze che conosciamo in anticipo e influenzano la domanda. Ci saranno giorni di forte domanda, domanda media e domanda bassa. Quindi definiremo il prezzo minimo di vendita per ogni tipologia di giorno: nei giorni di alta domanda possiamo iniziare a vendere a un prezzo più alto rispetto ai giorni di bassa domanda. Quando si impostano i tipi di giorni, è importante effettuare confronti tra date simili in termini di comportamento della domanda. Se identifichiamo una data specifica nel passato che possiamo confrontare con una data presente, allora possiamo avere un'idea di cosa aspettarci dai nostri segmenti. Questo è ciò che chiamiamo date di correlazione e, se stiamo utilizzando un RMS , dobbiamo dire al sistema come confrontare le date, in modo che la corretta correlazione sia inclusa nell'algoritmo e tu possa massimizzare il tuo RevPAR . Assicurati di avere una struttura tariffaria efficiente Infine, dovrai creare una struttura tariffaria efficiente per raggiungere i tuoi potenziali clienti in ogni segmento e quindi ottimizzare le tue entrate. Utilizza diversi tipi di tariffe allineate alla tua segmentazione (tariffa flessibile, tariffe qualificate, tariffe negoziate, ecc.) Quindi, offri condizioni di vendita diverse a ciascun segmento utilizzando le barriere tariffarie (CTA, MLOS e altre restrizioni) ed evitando la cannibalizzazione di tariffe, cioè di non smettere di vendere una tariffa per noi redditizia, perché la domanda può accedere a un'offerta più vantaggiosa. La differenza tra una tariffa e l'altra deve essere un vantaggio per l'hotel e un vantaggio per il cliente, in modo che tutti i segmenti interessanti siano attratti dal nostro prodotto e redditizi per l'azienda. D'altra parte, si consiglia vivamente di lavorare con tariffe aperte, se il proprio stack tecnologico lo consente. Ciò significa non avere livelli di prezzo preimpostati, ma invece i prezzi possono muoversi liberamente senza seguire regole o intervalli. Ciò consente un adattamento più stretto al mercato, poiché il prezzo ottimale può essere trovato tra due livelli di prezzo. Quando crei o rivedi la tua struttura tariffaria, il primo passo è pensare ai tipi di camere e ai piani dei pasti. Per fare ciò devi definire le tipologie di camere generiche disponibili, le diverse occupazioni che ogni tipologia di camera ammette, gli attributi aggiuntivi che possono essere aggiunti con i supplementi e i tipi di piano pasti con cui vuoi lavorare. Un secondo passo sarebbe quello di impostare le tue politiche di cancellazione. Devono essere definite le clausole risolutive applicabili e il costo ad esse associato. Andando avanti, devi pensare alle restrizioni. È necessario decidere quali utilizzare e quali condizioni devono essere soddisfatte per la loro applicazione. Con tutti questi elementi definiti puoi costruire i tuoi piani tariffari. In breve, il piano tariffario si riferisce a una tipologia di camera, con un'occupazione specifica e attributi differenzianti, un piano pasti, una politica di cancellazione e restrizioni. E il prezzo di ogni piano tariffario dipenderà da fattori come il momento della prenotazione o la domanda esistente per il periodo di soggiorno. Non dimenticare, infine, di definire servizi aggiuntivi che possono aumentare la tariffa come supplemento alla prenotazione, o come ricavi accessori durante il soggiorno. Questa è la chiave per aumentare i tuoi ricavi non solo dalla divisione camere, ma anche dal resto dei punti di contatto del viaggio degli ospiti.

Cover image

Come gestire e distribuire facilmente i contenuti del tuo hotel tra i partner della domanda utilizzando Content.AI

di
Hotel Tech Report
6 mesi fa

Prima della pandemia, le prenotazioni di viaggio erano abbondanti, il che ha portato molti albergatori a diventare compiacenti nelle loro strategie di distribuzione. Man mano che le prenotazioni si esaurivano, gli hotel dovevano essere più creativi su come e da dove generavano la domanda. Molti degli albergatori più esperti hanno iniziato a ottimizzare i propri contenuti attraverso canali di distribuzione di terze parti per aumentare la visibilità e aumentare la conversione distinguendosi dalla concorrenza, ma con così tanti canali là fuori il compito è diventato ingestibile (soprattutto a causa della carenza di manodopera). La gestione dei contenuti digitali, come le informazioni sui servizi, le descrizioni e le foto, è una componente importante di qualsiasi strategia di distribuzione dei contenuti degli hotel online . E troppo spesso, viene depriorizzata a favore di quelli che sembrano compiti più urgenti. Un ottimo contenuto è la chiave per le prenotazioni di viaggi e alloggi. A parità di condizioni, gli hotel che mostrano i contenuti migliori e più accurati su canali di terze parti riceveranno il maggior numero di prenotazioni. Il co-fondatore di Airbnb Joe Gebbia attribuisce il successo iniziale dell'azienda a un cambiamento strategico nella distribuzione dei contenuti . Dopo che la startup ha implementato una strategia per mostrare contenuti migliori, Airbnb ha raddoppiato le sue entrate in una settimana. Anche se il tuo hotel potrebbe non raddoppiare le entrate in una settimana come Airbnb, si possono ottenere enormi guadagni ottimizzando gli strumenti e la strategia di distribuzione dei contenuti. E se ti dicessimo che c'è un modo per ottimizzare i tuoi contenuti utilizzando strumenti automatizzati senza dover assumere un team o togliere ore al tuo programma già sbattuto? In questo articolo, spiegheremo perché è così importante mantenere contenuti corretti, completi e coerenti ed esploreremo come Content.AI di RateGain affronta i punti deboli comuni della distribuzione dei contenuti.

Cover image

Come preparare il budget dell'hotel in 8 passaggi

di
Hotel Tech Report
12 ore fa

Che tu sia un direttore generale, un direttore delle vendite, un venditore o un responsabile delle entrate, tutti hanno sentito i dolori della stagione del budget. Questo periodo stressante dell'anno è diventato ancora più stressante sulla scia della pandemia che ha scosso il settore alberghiero e ha reso la pianificazione per il futuro un compito impossibile. Hai mai desiderato poter guardare nel futuro e vedere quale sarà l'occupazione del tuo hotel o il RevPAR tra un anno? Non abbiamo una sfera di cristallo, ma preparare un budget solido per il tuo hotel è la cosa migliore da fare. Se non hai mai fissato un budget, o se le parole "stagione del budget" riportano brutti ricordi di ore trascorse rannicchiate su fogli di calcolo in una sala conferenze, allora sei nel posto giusto. Preparare il budget dell'hotel non deve essere doloroso; in effetti, può essere un esercizio prezioso per valutare lo stato attuale delle cose e per fare brainstorming sui tuoi obiettivi per il futuro. In questo articolo, abbiamo distillato il processo di budgeting del settore dell'ospitalità in 8 passaggi. Sebbene possa essere più facile a dirsi che a farsi, questi passaggi possono aiutarti a trovare sinergie con altri dipartimenti durante il processo e impostare un budget che tenga conto di una varietà di fattori interni ed esterni. Iniziamo!

Cover image

Come costruire una cultura basata sui dati nella tua organizzazione alberghiera

di
Hotel Tech Report
6 mesi fa

Ti stai chiedendo come prendere decisioni migliori nel tuo hotel? Hai sentito parlare dei vantaggi di una cultura basata sui dati , ma non sei sicuro di come cambiare la mentalità nella tua proprietà? Costruire una cultura basata sui dati è impegnativo ed è normale sentirsi sopraffatti, soprattutto di fronte a carenza di talenti, team che operano in silos e mancanza di indicazioni sull'integrazione dei dati nelle attività di ospitalità . Ma è davvero possibile trasformare la cultura della tua organizzazione in una in cui i dati sono accessibili e utilizzabili e in cui le decisioni sono guidate non dall'opinione della persona più pagata, ma da dati concreti. In una tale cultura, le decisioni possono essere prese in modo più efficiente e sicuro e i dipendenti a tutti i livelli di anzianità si sentono apprezzati. In questo articolo spiegheremo i vantaggi di una cultura basata sui dati e come puoi trasformare la tua organizzazione alberghiera in una che incoraggi la collaborazione e prenda decisioni migliori. Vantaggi di una cultura basata sui dati La semplice memorizzazione delle informazioni sugli ospiti in un database non rende automaticamente la tua organizzazione "data-driven" ed è ciò che fai con i dati che conta. Ma perché preoccuparsi di scavare in quel database? Le organizzazioni con culture basate sui dati possono realizzare tre vantaggi principali: Comprensione più profonda delle prestazioni. Ci siamo esauriti? Abbiamo superato il RevPAR del mese scorso? Abbiamo compresso troppo la finestra di prenotazione? I dati possono aiutarti a rispondere a queste e altre domande, fornendoti nuove informazioni che possono aiutarti a monitorare i progressi e raggiungere i tuoi obiettivi. Processo decisionale più efficiente. Immagina di essere in riunione con i capi dipartimento, cercando di capire come raggiungere il budget per il prossimo mese. Potresti lanciare dozzine di idee, ma senza conoscere veramente la causa principale del ritardo nelle prestazioni, esamini i pro ei contro di varie iniziative e molto spesso la decisione viene presa d'istinto piuttosto che sui dati. Invece di prendere questa strada tortuosa per prendere una decisione, i dati possono aiutarti a individuare esattamente dove devi migliorare, il che accelera il processo decisionale. Maggiore coordinamento tra dipendenti e team. Con la condivisione rapida dei dati, un'organizzazione può accelerare i cicli di feedback. Aspettare che le revisioni aziendali trimestrali funzionino tra i team e le proprietà significa che nel momento in cui le tue controparti comprendono i dati, sono già obsoleti. Il coordinamento tra i team è facilitato dalla condivisione digitale in tempo reale. È importante ricordare che, sebbene "cultura basata sui dati" possa sembrare una parola d'ordine, non è una tendenza passeggera. L'adozione di una cultura radicata nei dati non dovrebbe essere trattata come un esperimento temporaneo o una scusa per raccogliere dati che non si intende utilizzare. Tieni presente che l'obiettivo principale della raccolta dei dati è sfruttarli per prendere decisioni migliori, favorire la collaborazione e tenere sotto controllo le prestazioni. Inizia rimuovendo l'attrito nella raccolta dei dati Facciamo un passo indietro; prima di poter incoraggiare i dipendenti ad accettare i dati e utilizzarli per prendere decisioni, è necessario assicurarsi che i dati siano prontamente disponibili. Se il tuo personale ha bisogno di fare i salti mortali per trovare le metriche che desidera utilizzare, vedrai un'adozione minima di una mentalità basata sui dati. Decision Cloud di HotelIQ facilita la condivisione interfunzionale dei dati dell'hotel Con l'obiettivo di utilizzare i dati per prendere decisioni migliori, ti consigliamo di valutare la disponibilità dei tuoi dati. Inizia determinando le aree chiave in cui i dati vengono raccolti e analizzati. In molti hotel, questo sarà il sistema di gestione della proprietà. Il tuo PMS dispone di dashboard o strumenti già pronti per visualizzare approfondimenti in tempo reale? Se è così, ottimo! Altrimenti, ti consigliamo di investire in un software di business intelligence come HotelIQ che ti aiuterà a sintetizzare i dati raccolti nel tuo PMS il più vicino possibile al tempo reale. “In precedenza non mi consideravo esperto di dati. Molti programmi richiedono il pull e il riferimento incrociato di più report per risolvere un problema e fornire l'analisi che stai cercando. Questo richiedeva molto tempo e mi faceva sentire mal equipaggiato. Affinerei pesantemente le tue abilità di Excel o troverei un programma che abbia più versatilità. HotelIQ dispone già di report che soddisfano le nostre esigenze, ma inoltre tali report possono essere riutilizzati oltre la loro intenzione di trovare risposte e aree di opportunità", afferma Cara Gilbert, Revenue Analytics Manager presso l'Intercontinental New York Times Square. Qualsiasi ritardo tra gli eventi che si verificano e la visualizzazione dei dati nella dashboard potrebbe causare opportunità mancate per decisioni basate sui dati che migliorerebbero le prestazioni. Ad esempio, se ti stai avvicinando a un fine settimana impegnativo, ti consigliamo di tenere d'occhio l'occupazione e l'ADR fino a quel fine settimana; se i dati arrivano al tuo sistema dopo che è passato il fine settimana, hai perso la barca. Sebbene gli hotel possano essere più lenti di altre organizzazioni ad accogliere i dati, è probabile che i tuoi dipendenti stiano già gestendo i dati in altre aree della loro vita, il che è un segnale promettente, come riassume Sameer Umar di HotelIQ: “Per anni gli albergatori hanno fatto affidamento sulla loro conoscenza del mercato e sul loro istinto. Anche se questi sono ancora importanti, gli istinti umani funzionano meglio se abbinati a un'intelligenza tempestiva e affidabile. È necessario tenere il dito sul polso per evitare eventuali (più) spiacevoli sorprese. Scaricare dati in fogli di calcolo e scambiarsi messaggi di posta elettronica è un buon modo per le persone di riempire le proprie giornate, ma non riesce a garantire la realizzazione tempestiva di opportunità e minacce. Per non parlare delle molte versioni diverse della verità che fluttuano nelle caselle di posta grazie a errori umani e/o differenze nei tempi di estrazione dei dati, ecc. Viviamo in un mondo in cui i dati in streaming e l'intelligenza artificiale sono già parte della nostra vita quotidiana . Dovrebbero essere incorporati anche nel nostro spazio di lavoro digitale”. Creare una cultura di trasparenza e collaborazione L'adozione di una cultura basata sui dati può aumentare la trasparenza e la collaborazione a tutti i livelli dell'organizzazione. I numeri non mentono; le metriche possono dirti esattamente come sta andando il tuo hotel senza edulcorare nulla. Inoltre, i numeri non sono politici. Come spiega Rob Casper, Chief Data Officer di JP Morgan, "Se tutti vedono quello che fanno gli altri, allora le grandi idee tendono a salire verso l'alto e le cattive a svanire". Negli hotel, che sono per natura gerarchici, fare affidamento sui dati piuttosto che sull'anzianità nel processo decisionale può aiutare tutti i dipendenti a sentirsi più uguali. Quindi, come si ottiene un ambiente trasparente e collaborativo nel proprio hotel? Innanzitutto, elimina i silos condividendo le metriche pubblicamente e digitalmente in modo che tutti possano accedere agli stessi report. Ad esempio, i gestori delle entrate dovrebbero avere visibilità sulla spesa pubblicitaria e il personale di marketing dovrebbe avere visibilità sul ritmo delle prenotazioni. Quindi, assicurati di misurare le metriche corrette. Le organizzazioni di successo evitano le "metriche di vanità" che non tengono traccia in modo olistico delle prestazioni e non nascondono i dati che si riflettono negativamente sulle loro prestazioni. Incoraggiare tutti a condividere (e a fidarsi) delle metriche giuste ti aiuterà a cogliere in anticipo le bandiere rosse e a prevenire ulteriori scarse prestazioni. Sviluppa l'alfabetizzazione dei dati a tutti i livelli della tua organizzazione commerciale Se sei determinato a trasformare la tua attività alberghiera in un'attività basata sui dati, devi sostituire i tuoi agenti della reception con scienziati di dati di aziende tecnologiche? Come illustra Sameer: “Non c'è bisogno di trovare scienziati dei dati con dottorati di ricerca in Statistica ed Economia. Ma hai bisogno di esperti di marketing in grado di spiegare la correlazione tra le ricerche online, l'abbandono del carrello degli acquisti e i modelli di prenotazione attraverso i canali e i mercati. Hai bisogno di venditori che lavorino fuori dal CRM e sappiano quale/i cliente/i contattare quando. Hai bisogno di gestori delle entrate che siano al passo con le tendenze del mercato e non abbasseranno le tue tariffe nel momento in cui il ritmo delle prenotazioni diminuisce. Hai bisogno di un team operativo che incorpori costantemente il feedback degli ospiti per migliorare l'esperienza di soggiorno. In breve, servono albergatori basati sui dati”. Il personale del tuo hotel dovrebbe rimanere prima di tutto albergatore; nessuna quantità di sgranocchiare numeri può sostituire una faccia amica alla reception o un evento ben eseguito nella tua sala da ballo. Ma il tuo team dovrebbe essere appassionato di sfruttare i dati per raggiungere i propri obiettivi, indipendentemente dal fatto che tali obiettivi siano correlati al RevPAR , ai punteggi delle recensioni o alle prenotazioni ripetute. Rendere i controlli delle metriche una parte di routine delle riunioni di reparto e delle revisioni delle prestazioni aiuterà il tuo team a familiarizzare con i dati e mostrerà come il monitoraggio delle prestazioni può aiutarli a raggiungere i loro obiettivi. Rendi FAIR i dati della tua organizzazione (trovabili, accessibili, interoperabili, riutilizzabili) A questo punto, probabilmente sei entusiasta di tutti i lati positivi di una cultura basata sui dati nella tua organizzazione alberghiera. Quando pensi a come adottare buone pratiche sui dati, ti consigliamo di tenere a mente i principi guida FAIR. Questi principi garantiscono che i tuoi dati siano: Trovabile: i dati hanno identificatori e metadati chiari e coerenti. Ad esempio, tutte le date di check-in dovrebbero essere etichettate con un campo come "Data check-in prenotazione" anziché "CID" o qualcosa che non sia istintivo. Accessibile: I dati sono accessibili da qualsiasi utente, in qualsiasi momento, con la relativa autenticazione e autorizzazione. Se estrai dati da fonti di terze parti, ad esempio STR o Kalibri Labs, i dati dovrebbero essere disponibili senza dover inserire password aggiuntive. Interoperabile: i dati sono integrati con altri dati rilevanti. Ad esempio, il database degli indirizzi e-mail degli ospiti dovrebbe essere collegato al database delle prenotazioni e al sistema del punto vendita del ristorante in modo da poter collegare gli indirizzi e-mail con le date di prenotazione, i tipi di camera, i controlli del ristorante e altro ancora. Riutilizzabile: i dati dovrebbero poter essere replicati o combinati in aree diverse. Se desideri ottenere un rapporto che mostri gli indirizzi e-mail degli ospiti e i tipi di camera e un altro rapporto che mostri gli indirizzi e-mail degli ospiti e i valori dei controlli del ristorante, non dovresti aver bisogno di estrarre i dati dell'indirizzo e-mail due volte. Sameer inserisce bene i principi FAIR in un contesto alberghiero: "La pulizia dei tuoi dati è importante tanto quanto la pulizia delle tue stanze...questi campi di dati devono essere chiaramente definiti nei sistemi operativi, devi avere standard di dati coerenti per loro, il personale deve essere formato per seguire questi standard e la qualità dei dati deve essere monitorata e incentivata. Altrimenti, è "spazzatura dentro, spazzatura fuori" e non hai altro da fare se non il sentimento istintivo". I vantaggi dell'integrazione di varie fonti di dati, pur tenendo a mente i principi FAIR, sono particolarmente rilevanti per gli albergatori che traggono valore dai propri sistemi (come il tuo PMS) oltre che da fonti di terze parti (come STR ). La connessione delle due origini dati può sbloccare ancora più informazioni. Ad esempio, se puoi confrontare il tuo mix di canali con l'indice di penetrazione del mercato di STR, puoi valutare meglio se disponi di un sano mix di canali o se devi concentrarti su un segmento in particolare. Pronto a lavorare per una cultura basata sui dati nel tuo hotel? Non c'è momento migliore per iniziare a realizzare vantaggi come una maggiore trasparenza, una collaborazione più stretta e un migliore processo decisionale. Infine, avrai bisogno di uno spazio di lavoro digitale in cui i dipendenti possano collaborare. La cultura basata sui dati non è uguale alla cultura pesante per le riunioni; per essere efficienti, i tuoi team dovrebbero essere in grado di accedere ai dati su richiesta. In questo spazio di lavoro digitale, chiunque nel team dovrebbe essere in grado di pianificare, condividere, monitorare e commentare report o iniziative per ottenere la massima trasparenza e potere collaborativo. Questo contenuto è stato creato in collaborazione da HotelIQ e Hotel Tech Report

Cover image

In che modo la tecnologia alberghiera può aiutare con la carenza di manodopera

di
Sarah Duguay
6 mesi fa

Quando il viaggio si apre, arriva anche un'ondata di viaggi. Il desiderio represso per le vacanze ha portato a ciò che alcuni chiamano "viaggio di vendetta". Dopo qualche esitazione, gli albergatori segnalano una domanda più che mai dall'inizio della pandemia. Ciò ha portato a uno scenario impegnativo. Prima del COVID-19, il settore dell'ospitalità non era estraneo ai problemi di fidelizzazione e acquisizione dei dipendenti. Ma improvvisamente, di fronte a poche prenotazioni, molti hotel hanno dovuto prendere la difficile decisione di licenziare il personale. Ad oggi, alcuni hotel sono stati costretti a respingere gli ospiti a causa di una carenza di personale ancora maggiore rispetto a prima. Mentre abbondano le teorie sulle carenze, accompagnate da strategie delle risorse umane per attirare nuovi dipendenti dell'hotel, siamo qui per ricordarti di fare un respiro profondo perché la tecnologia alberghiera è qui per aiutarti! Provato e vero, la tecnologia alberghiera esistente può aiutare il tuo hotel con la carenza di manodopera rendendo le operazioni più efficienti e meno dispendiose in termini di tempo, migliorando l'esperienza degli ospiti. Funzionalità e integrazioni PMS alleviano la carenza di manodopera negli hotel Secondo Revinate , il 95% degli albergatori sta affrontando una carenza di personale mentre l'occupazione sta registrando livelli record. Un hotel nel loro rapporto ha affermato che la loro carenza li fa operare con solo il 70-75% dei livelli di personale. Questa è la norma, non il valore anomalo, nel mercato di oggi. Ma, come molti hotel indipendenti hanno appreso durante la pandemia, quelli con un sistema di gestione della proprietà (PMS) basato su cloud hanno già un vantaggio sulla loro capacità di semplificare le operazioni e massimizzare il personale. Poiché, come suggerisce il nome, i PMS basati su cloud esistono nel "cloud" (funzionano online), gli operatori possono gestire i propri hotel da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. I gestori degli hotel non hanno più bisogno di mollare tutto e tornare di corsa in hotel per affrontare problemi di contabilità o apportare modifiche alle tariffe. Le attività di front desk, come la gestione del gruppo e i calendari delle disponibilità, o le attività di back-office, come la gestione delle tariffe e le finanze, sono tutte a portata di mano, ovunque tu sia. Automazione. Niente semplifica le operazioni come i sistemi automatizzati! Al centro delle operazioni, il PMS coordina automaticamente le prenotazioni, l'inventario e la disponibilità, le operazioni di pulizia e i rapporti, centralizzando i dati per semplificare le attività di front-office e back-office . Ad esempio, invece di inviare manualmente e-mail di routine agli ospiti, imposta e invia e-mail modello dal tuo PMS automaticamente in base a trigger definiti per conferma della prenotazione, comunicazioni pre-arrivo, check-in e post-soggiorno, liste d'attesa, prenotazioni di gruppo, contratti di noleggio , e altro ancora. Un cloud PMS si integra facilmente con gli altri sistemi dell'hotel, inclusi gateway di pagamento, OTA , sistemi di punti vendita, sistemi di chiusura , CRM e software di gestione delle entrate , ecc., per condividere automaticamente i dati di prenotazione rilevanti con quei sistemi in modo che il personale non è necessario reinserire manualmente le informazioni in più sistemi. L'integrazione del sistema con il tuo PMS al centro è una parte importante dell'automazione dei processi e della massimizzazione dell'efficienza. Check-in automatico: consenti agli ospiti di saltare la coda con la registrazione online e il check-in automatico , risparmiando tempo e risorse nel processo. In genere, i check-in degli ospiti dell'hotel, con moduli da firmare e criteri da rivedere, richiedono circa cinque minuti per ospite e spesso si traducono in code, occupando il personale della reception e frustrando gli ospiti. Spostando questo processo online, tutti gli accordi, le deroghe, lo screening e la raccolta delle informazioni sugli ospiti vengono completati online dai tuoi ospiti prima di arrivare in hotel, migliorando l'esperienza degli ospiti non dovendo aspettare in una coda fisica, e contemporaneamente risparmiando al personale un Un sacco di tempo! Con le comunicazioni automatizzate e-mail o SMS, il gateway di pagamento e l'integrazione della chiave mobile, l'intero processo di check-in può essere automatizzato. Gestione delle tariffe: gli strumenti flessibili di gestione delle tariffe rendono il monitoraggio e la regolazione dei prezzi un gioco da ragazzi, dalla creazione di sconti di gruppo e tariffe per pacchetti a sostituzioni istantanee. La funzionalità di gestione del rendimento ti consente di regolare automaticamente i prezzi in base a regole di occupazione predeterminate: parla di un risparmio di tempo! Se non hai già aggiunto un motore di prenotazione online senza commissioni (OBE) al sito web della tua struttura, questo è il tuo primo ordine del giorno. Integrato con il PMS, le prenotazioni effettuate dagli ospiti che utilizzano l'OBE vengono aggiornate automaticamente nel PMS e le tariffe e la disponibilità in tempo reale sono sempre visualizzate online. Non solo risparmierai tempo prezioso ai tuoi dipendenti evitando di prendere prenotazioni per telefono ed e-mail, ma gli ospiti di oggi si aspettano (e molti addirittura preferiscono) di prenotare online. Sebbene le OTA siano un ottimo modo per gli ospiti di trovarti e prenotare online, perché non offrire le tue prenotazioni online e risparmiare sulle commissioni? Parlando di OTA, risparmierai anche tempo integrando i tuoi canali OTA o channel manager con il tuo PMS per sincronizzare l'inventario in tempo reale, le tariffe e la disponibilità tra i canali, invece di gestirli separatamente. Inoltre, tutte le prenotazioni provenienti dai tuoi partner di canale vengono aggiornate automaticamente nel tuo PMS, quindi, indipendentemente da dove prenotano, gli ospiti hanno sempre accesso alla disponibilità aggiornata. Integrare il tuo PMS con i tuoi canali di distribuzione online è un must per massimizzare il tempo e prevenire l'overbooking. Rapporti di pulizia: sebbene un PMS non possa svolgere compiti di pulizia , può rendere i processi di pulizia più efficienti, il che è essenziale con uno staff snello. Con un rapporto di pulizia mobile, il personale può controllare il proprio programma di pulizia utilizzando i propri telefoni cellulari, per vedere quali stanze sono libere e pronte per essere pulite e contrassegnare le stanze come pulite mentre vanno, aggiungendo note di pulizia e allarmi di manutenzione come richiesto. La reception è tenuta in loop in tempo reale con lo stesso sistema. Inoltre, le liste di controllo per ogni camera tengono il personale sulla buona strada per garantire che nulla venga trascurato, perché come sai, quando si tratta di pulizia, gli standard degli ospiti sono più alti che mai a causa della pandemia. Chiavi mobili: Keyless entry accompagna in modo elegante le registrazioni e i check-in online. Anche se può sembrare piccolo, la tecnologia di accesso senza chiave elimina del tutto il mal di testa delle chiavi, che si tratti di chiavi o carte reali. Niente più sanificazione, organizzazione, reimpostazione o distribuzione. Con l'integrazione del sistema di accesso senza chiave con il tuo PMS, gli ospiti possono semplicemente aprire la porta della loro stanza con il loro dispositivo mobile. Insieme ai check-in online, l'integrazione dell'ingresso senza chiave consente agli ospiti di aggirare del tutto la reception! Immagina che non ci siano file di ospiti all'orario stabilito per il check-in e nessuna consegna delle chiavi al momento del check-out. Abbiamo appena sentito un sospiro di sollievo? Risparmia tempo, risorse e denaro utilizzando le tecnologie smart room. Consentire agli ospiti di regolare la temperatura della stanza e l'illuminazione con i loro telefoni mette il comfort nel palmo delle loro mani. Ancora meglio, l'IoT offre il massimo in termini di personalizzazione con livelli di luce ambientale che si adattano all'ora del giorno e mantiene la temperatura ambiente esattamente al livello giusto, automaticamente. Questo tipo di efficienza riduce la domanda per i team di pulizia e manutenzione e aiuta con le tue iniziative di sostenibilità. Chatbot: i chatbot degli hotel sono un modo eccellente per assistere i tuoi ospiti online 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza alcuno sforzo aggiuntivo da parte del personale. Integrato con il sito web del tuo hotel e/o all'interno della tua app di messaggistica per gli ospiti, un chatbot basato su intelligenza artificiale o basato su regole può assistere gli ospiti con prenotazioni, richieste, domande frequenti, upsell e consigli locali. Le generazioni più giovani sono le più a loro agio nel cercare aiuto dai chatbot, con molti ospiti che preferiscono cercare risposte in questo modo piuttosto che connettersi con un vero essere umano, il che libera i tuoi dipendenti umani per l'aiuto di persona. Servizio in camera robot: un paio di anni fa, il servizio in camera robotizzato era visto esclusivamente come un servizio innovativo per deliziare gli ospiti. Ma nell'era del COVID-19, è ovvio vedere l'utilità pratica dell'impiego di robot riducendo il contatto umano (e quindi i germi) e riducendo la necessità di fattorini. Poiché la carenza di manodopera è una tendenza che esisteva anche prima che colpisse la pandemia, forse investire nel servizio in camera robotico non è più una torta nel cielo. La tecnologia non è una cosa incredibile? Invece di fornire una mancanza di cure o un servizio impersonale (una paura comune sull'uso della tecnologia), la tecnologia alberghiera di oggi offre agli albergatori un modo per migliorare l'esperienza degli ospiti anche a fronte di una riduzione del personale. Se la tua struttura non ne ha già uno, un cloud PMS robusto e innovativo come WebRezPro può metterti sulla strada dell'eccellenza dell'ospitalità e di maggiori entrate, per non parlare del minor stress.

Cover image

Cos'è la parità tariffaria nel settore alberghiero?

di
Hotel Tech Report
2 mesi fa

Se hai venduto camere tramite agenzie di viaggio online, è probabile che tu abbia ricevuto un'e-mail severa da almeno uno di quei canali che ti avvisava di alcune camere del tuo hotel disponibili su un'OTA concorrente o sul motore di prenotazione del tuo hotel a una tariffa inferiore . Le OTA come Expedia spesso bloccano gli hotel con la garanzia che non offriranno mai un prezzo più basso su altri canali, incluso il proprio! Forse l'e-mail al tuo team di gestione delle entrate diceva che hai "violato le clausole di parità tariffaria", ma cosa significa veramente parità tariffaria dell'hotel? Se vuoi ottenere il massimo dalle tue partnership di distribuzione di terze parti pur continuando a guidare le prenotazioni dirette, dovrai comprendere i dettagli della parità tariffaria per essere in grado di massimizzare entrambe le fonti di business. In questo articolo, spiegheremo esattamente cosa significa parità di tariffa, come influisce sulla tua strategia di gestione del canale , perché è importante e come puoi continuare a costruire il tuo canale diretto mantenendo una buona posizione sulle OTA.